Quantcast

Saporito: “a noi compete lavorare…ed è quello che stiamo facendo”

Il Presidente facente funzioni della Provincia di Crotone risponde alla protesta "simbolica" dei dirigenti di FdI.

Riceviamo e Pubblichiamo:

Spiace constatare che oggi dirigenti di partito, di un partito che è forza di Governo alla Regione Calabria, e che quindi dovrebbero improntare le loro azioni e le loro iniziative alla responsabilità oltre che al rispetto delle istituzioni, preferiscono azioni spot del tutto sconnesse e scollegate dalla realtà. Mi riferisco ai dirigenti provinciali di Fratelli d’Italia che questa mattina, ignorando o meglio trascurando completamente il buon senso che il difficile momento che tutti noi stiamo vivendo a causa dell’emergenza epidemiologica, hanno inscenato una “protesta” dinnanzi il Palazzo della Provincia. Lo hanno definito un atto simbolico, ma consentitemi di sottolineare che oggi si impongono a tutti noi, rappresentanti istituzionali e di partito, comportamenti ed azioni responsabili e concrete non atti simbolici ad uso e consumo di campagne social-mediatiche. Nonostante qualcuno, è ormai evidente, ha già impostato sulla modalità campagna elettorale la sua quotidianità, noi invece lontano dalle azioni simboliche, lavoriamo, spesso in silenzio, per consentire al territorio di affrontare una crisi che colpisce la salute, il lavoro, la socialità, e le aspettative, legittime, di crescita e sviluppo. E mi stupisce notare questa iperattività mediatica e “simbolica” da parte di chi in questi anni ha preferito il silenzio, da parte di chi ha preferito un comodo posto da spettatore disattento, e oggi invece si fa paladino delle comunità impugnando penna/tastiera con annessa posa a favore di macchina da ripresa. Non spetta a me, non compete alle istituzioni, ai dirigenti di partito, animare e calcare la scena mediatica con sterili botta e risposta, a noi, lo sottolineo ancora, compete lavorare!
Ed è quello che stiamo facendo, è quello che gli importanti risultati, reali, concreti e affatto simbolici, testimoniano:

    • la Provincia ha portato avanti le opere programmate nel piano quinquennale approvato nel mese di novembre del 2018 e finanziato dal MIT, lavorando su tutti i comuni della provincia che hanno subito danni a causa dell’alluvione;
    • sul fronte scuole questo Ente ha ottenuto 3.900.000 euro ai quali si sono aggiunti ulteriori 5.200.000 euro; per i ponti sono 8 i milioni di euro;
    • un nuovo piano viabilità finanziato è stato finanziato dal Mit ed è stato approvato il 30 ottobre del 2020, quindi quest’anno la Provincia di Crotone avrà due piani di viabilità.

Quello che ancora non si ha è la bacchetta magica per risolvere i problemi atavici frutto di un’intera stagione politica che ha avuto altri protagonisti! Ricordo, infine, ai dirigenti di Fratelli d’Italia, che questo Ente ha proposto già nel lontano mese di ottobre alla Regione Calabria a guida centro-destra ed al Ministero cinque schede di fattibilità per l’ammodernamento di strade provinciali e per le quali la Provincia attende ancora una risposta.
E ancora, sempre la Provincia di Crotone attende da oltre due mesi che l’assessore regionale Orsomarso (proprio di Fratelli d’Italia) riconvochi la riunione disdetta dalla sua segreteria per il progetto che riguarda il Cinema-Teatro “A. Madia” di Petilia Policastro (strana tale attesa per una riunione istituzionale, molto strana). Ecco bene farebbero i dirigenti di partito ad affiancare, supportare l’istituzione Provincia promuovendo ove possibile interlocuzioni fattive all’insegna di una collaborazione che è strumento indispensabile per ottenere risultati e quindi fare il “bene” del nostro territorio. Azioni concrete e non simboliche, lavoro e non chiacchiere!

Avv. Simone Saporito
Presidente facente funzioni
Provincia di Crotone