Quantcast

Installazione del Tripode: le riflessioni di Chiara Capparelli

"Con estremo orgoglio, non posso che riconoscere in questi cittadini una passione senza limiti, un notevole attaccamento alla nostra storia e una profonda cultura, frutto di quella devozione al sapere che ognuno di noi dovrebbe avere".

Riceviamo e Pubblichiamo:

È stato inaugurato questo pomeriggio il monumento donato da un gruppo di liberi cittadini, oramai riconosciuto come “I Krotoniati”. L’amore per la città, ma soprattutto la passione per il suo glorioso passato, muovono le azioni di questi ragazzi. Esempio da emulare e, allo stesso tempo, segno tangibile di quel cambiamento del quale la nostra città ha assoluto bisogno, I Krotoniati sono oramai parte fondamentale delle realtà culturali cittadine, custodi e divulgatrici della nostra identità e della nostra storia. Ed oggi, dopo tanti sacrifici, studio e abnegazione, nonostante le innumerevoli problematiche dettate dalla zona rossa e dalla pandemia in generale, I Krotoniati condividono fieramente la propria passione con l’intera città, donando un monumento che richiama le origini della nostra Crotone. Un monumento che, spero, possa godere sempre del rispetto e della tutela che merita da parte di ogni singolo cittadino, che in esso deve necessariamente riconoscere sé stesso e la propria identità. Con estremo orgoglio, non posso che riconoscere in questi cittadini una passione senza limiti, un notevole attaccamento alla nostra storia e una profonda cultura, frutto di quella devozione al sapere che ognuno di noi dovrebbe avere.
Come cittadina posso solo ringraziarvi per ciò che fate, come consigliere posso promettere tutto il mio sostegno verso tante vostre idee che, sono sicura, troveranno presto piena realizzazione. Voi siete Crotone, siete Cambiamento, siete Cultura.

Chiara Capparelli
Consigliera comunale- Stanchi dei Soliti