Quantcast

Torromino (FI): “Sanità calabrese al collasso. Riaprire ospedale Cariati e potenziare quello di Crotone”

"Questo Governo, di cui fa parte anche Forza Italia, non può e non deve fare orecchie da mercante su un diritto fondamentale sancito dalla costituzione, la salute dei cittadini".

Riceviamo e Pubblichiamo:

“Questo Governo, di cui fa parte anche Forza Italia, non può e non deve fare orecchie da mercante su un diritto fondamentale sancito dalla costituzione, la salute dei cittadini. Tornerò ad interrogare il governo, il ministro della salute dovrà spiegare ai calabresi perché non si riapre immediatamente l’ospedale di Cariati adibendolo a centro COVID vista l’emergenza e non si potenziano i servizi in quello di Crotone. Purtroppo, non si muore di solo COVID, è necessario che gli ospedali tornino a funzionare in ogni reparto garantendo le visite, la prevenzione e tutte le cure di cui ogni singolo cittadino necessita. Continua il parlamentare: “La situazione sanitaria calabrese è da sempre critica, pochi posti letto, file interminabili per sulle prenotazioni di visite ed accertamenti diagnostici. La situazione si è aggravata in questo ultimo anno a causa della pandemia da COVID -19, gli ospedali sono al collasso e la gente attende nelle ambulanze difronte agli ospedali il proprio turno per ricevere le cure necessarie. Qualcuno pensava di risolvere il problema con Emergency, ospedali da campo come se fossimo in guerra, non avendo a disposizione altri strumenti per far fronte a quelli che sono i diritti fondamentali dei cittadini. Più volte, mi sono opposto a questo modo di intendere la sanità, gli ospedali da campo non servono se non ad intasare maggiormente i nosocomi principali. Per questo, ho chiesto a gran voce la riapertura dell’ospedale di Cariati, un ospedale perfettamente funzionante e che darebbe respiro ad entrambe le province di Crotone e Cosenza per la sua posizione strategica. Ho ricevuto rassicurazione dal Governo a parole, ma nei fatti ancora nulla si è mosso”, Conclude. Lo dichiara in una nota Sergio Torromino, deputato calabrese di Forza Italia.