Quantcast

Dichiarazioni sulla deroga al dibattito pubblico per il tratto Crotonese della SS 106

"Questa notizia che aspettavamo da diverso tempo conferma la sinergia tra tutti gli attori istituzionali che hanno ben lavorato per giungere a questo primo importante traguardo."

Riceviamo e Pubblichiamo:

Apprendo con estrema soddisfazione che la Giunta regionale ha autorizzato l’ANAS a derogare al dibattito pubblico per l’intervento sulla Strada Statale 106 nel tratto di itinerario in variante su nuova sede Crotone/ Catanzaro dallo svicolo di Passovecchio allo svincolo di Simeri Crichi.  Tutto iniziò la sera del 17 dicembre 2018 quando l’Ing. Antonio Bevilacqua ed il Dott. Fabio Bruno Pisciuneri incontrarono in Prefettura il Ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, per illustrare l’idea progettuale. Gli impegni si mantengono e stasera mi sento veramente commossa perché tutto il lavoro di questi anni inizia ad assumere concretezza. Adesso l’ANAS, avendo acquisito la maggioranza delle delibere da parte dei consigli comunali e provinciali interessati, potrà formalizzare l’incarico per la progettazione della nuova strada di tipologia B, due carreggiate e 4 corsie, che la stessa Regione aveva dichiarato di particolare interesse pubblico e rilevanza sociale. Nei giorni scorsi i sottosegretari Giancarlo Cancelleri e Dalila Nesci, nel presentare il progetto del primo lotto funzionale fra Sibari e Rossano Corigliano, avevano chiaramente detto che l’impegno del Governo andava nella direzione di realizzare un collegamento di tipo B tra Sibari, Crotone e Catanzaro. Ed oggi questa notizia che aspettavamo da diverso tempo conferma la sinergia tra tutti gli attori istituzionali che hanno ben lavorato per giungere a questo primo importante traguardo. E non finisce qui. Adesso occorre lavorare con le stesse modalità sul tratto a nord verso Sibari e la nostra città, sono sicura, tornerà ad avere quella dignità di cui per tanti, troppi anni, è stata privata. Non solo strada, ma anche ferrovia, aeroporto e porto ogni giorno sono nel mio fardello quotidiano. Un fardello pesante che mi accompagna nel lavoro e che ci è stato lasciato in eredità da decenni di politica, nella migliore delle ipotesi, distratta. Ringrazio Danilo Toninelli, Giancarlo Cancelleri, Dalila Nesci e tutti gli amici del Movimento 5 Stelle, in particolare i colleghi della Commissione Trasporti che mi sopportano e mi supportano nella mia pressoché quotidiana lotta per la 106, ma che, soprattutto, hanno creduto e credono in questa battaglia che dobbiamo vincere. Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto e non mi hanno fatto mancare il loro sostegno anche in momenti di amarezza e di sconforto. Grazie anche all’Assessore Domenica Catalfamo, ma un pensiero va anche a Jole Santelli con la quale parlammo spesso di questa mia battaglia nelle pause d’aula e che non ha mai mancato di incoraggiarmi nella lotta per la nostra Terra. Non è finita ancora, ma mai come stasera, finalmente, sento che siamo sulla giusta strada.

Elisabetta Barbuto
M5S Camera dei Deputati – Commissione Trasporti