Quantcast

Giancotti su 17 Maggio: “ognuno di noi è libero di esprimere i propri sentimenti”

"Le date sono soltanto simboliche e servono a ricordare una lotta e un impegno che devono trovare forza e costanza nella quotidianità".

Riceviamo e Pubblichiamo:

In occasione della giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia, la transfobia come Presidente della Commissione Pari Opportunità, mi sembra doveroso esprimere il mio pensiero. Ancora oggi ci troviamo a parlare di Omofobia, rimasti paralizzati ad un passato che non vuol andar via, fatto di diritti negati e soprusi. Gli episodi di discriminazione sono all’ordine del giorno, forme di violenza inaudite per chi ha un “orientamento sessuale o identità diversa”. Purtroppo la pandemia ha contribuito all’incremento di questo fenomeno con abusi e violenze nel contesto familiare. Dobbiamo combattere tutti i pregiudizi e le discriminazioni nei confronti di queste persone LGBTI che vivono nella paura e nell’insicurezza. Perchè tutti hanno gli stessi diritti. Dobbiamo insegnare ai nostri figli e alle future generazioni il rispetto e l’educazione civica. Perché combattere questo fenomeno è segno di crescita ma soprattutto di civiltà! Dobbiamo diffondere una cultura aperta e inclusiva e lavorare costantemente, nella società e nelle sue diramazioni, a partire dalla scuola, per rimuovere gli ostacoli che si frappongono alla realizzazione di quella libertà. Le date sono soltanto simboliche e servono a ricordare una lotta e un impegno che devono trovare forza e costanza nella quotidianità. Perché ognuno di noi è libero di esprimere i propri sentimenti e di camminare mano nella mano con la persona amata.

La Presidente della Commissione Pari Opportunità
Carmen Giancotti