Quantcast

La politica degli annunci della Senatrice Corrado foto

Per Pedace e Marrelli di Consenso è la stessa di quella del Sindaco

Più informazioni su

riceviamo e pubblichiamo:

Prendiamo spunto dalla comunicazione inviata a tutti gli organi di stampa nazionale e, presumiamo,  internazionale della senatrice Corrado  che nell’annunciare “Buone notizie per il parco archeologico di Capo Colonna”  ci aveva aperto il cuore al sogno e alla speranza. Di primo acchito avevamo pensato se non ad un raddoppio della colonna solitaria almeno ad un imponente finanziamento per la sua messa in sicurezza e per la salvaguardia di tutto il promontorio Lacinio.  Nella lettura del comunicato invece ci siamo resi conto che si trattava di un annuncio, per il quale usiamo, senza stravolgerle,  le sue parole ,  “del riserbo da effettuare nel parco archeologico di Capo colonna per consentire la riapertura al pubblico”. Ma quel che è peggio è che nel prosieguo della lettura abbiamo scoperto che restano da espletare una serie di formalità per cui, ed usiamo ancora una volta le parole della senatrice , “Firmata la determina venerdì scorso, per domani è previsto l’affidamento dei lavori alla ditta che, avviando i lavori la prossima settimana (salvo imprevisti), garantirà il diserbo a Capo Colonna …..” Insomma la politica degli annunci tanta contestata e vituperata portata alle estreme conseguenze perché alla fine , se tutto dovesse procedere senza intoppi,  una bella annaffiata di diserbanti per la zona archeologica non ce la toglierà nessuno e la senatrice Corrado si sarà lavata la coscienza , certamente non avrà salva la faccia.

Allora , per mettere la parola fine a questo modo di procedere che non ha nulla di nuovo rispetto al passato,  i sottoscritti nella loro qualità di consiglieri comunali si rivolgono direttamente al dirigente Demma , della Direzione generale dei Musei , al dr. Aversa, direttore del Museo e del Parco Archeologico di Capo Colonna e al sindaco di Crotone affinchè si attivino , ognuno per le proprie competenze, per la riapertura immediata del museo e del parco archeologico di Capocolonna, senza restare in attesa d’interventi che,  ogni qualvolta avvengono a queste latitudini, sembrano assumere i connotati del miracolo  e che , per di più , ci sembrano fuor tempo massimo atteso che siamo alla fine del mese di maggio e che quei pochi turisti  già presenti in città e altri che, a breve,  ne seguiranno  meriterebbero di visitare il museo e il parco archeologico di Capo Colonna , tra i più belli ed imponenti di tutto il Mediterraneo , in tutta sicurezza e tranquillità. In ogni caso pulire e liberare il parco archeologico, e le zone adiacenti al parco,  dall’erbaccia dovrebbe essere un attività routinaria e non dovrebbe richiedere l’intervento, autorevolissimo , di una senatrice della Repubblica che,  invece , assieme al sindaco della città, con il quale ha condiviso la scorsa  competizione elettorale,  dovrebbe occuparsi  di ben altre problematiche. 

Fabiola Marrelli  Enrico Pedace

Consiglieri comunali “Consenso”

Più informazioni su