Quantcast

Decoro urbano e completamento della segnaletica stradale: Cavallo scrive a Voce

La Consigliera Comunale di Popolo e Identità: "Da diversi quartieri di Crotone pervengono lamentele da parte dei cittadini preoccupati per la salute e l'igiene degli spazi pubblici".

Più informazioni su

Sollecito l’amministrazione comunale di Crotone, in particolare il sindaco Voce, ad intervenire con urgenza, per ripristinare il decoro urbano, nonché a garantire il rapido ripristino e completamento della segnaletica stradale, che interessano attraversamenti pedonali, linee di separazione carreggiate, stalli auto e segnali di circolazione. Segnaletica che deve deve essere continua ed omogenea, per non rischiare di disorientare gli utenti creando situazioni di pericolo per la circolazione cittadina, intervenendo nei diversi quartieri della città in maniera organica e completa senza creare disagi alla cittadinanza. In via Gioacchino Da Fiore, ad esempio, sono lasciati in bella mostra dei resti di materiale edilizio, abbandonati da oltre nove mesi sul marciapiede. È necessario ripristinare le condizioni effettive di sicurezza sul marciapiede e scongiurare situazioni di pericolo e disagio agli utenti. Occorre garantire il rapido ripristino delle condizioni di sicurezza stabilite dal codice della strada, rimuovendo le insidie stradali, tra cui quel “pilastrino della vergogna” su detto marciapiede, che costituiscono un oggettivo intralcio alla circolazione stradale, e tutte quelle situazioni che risultano pericolose e indecorose per la città capoluogo di provincia. Altre situazioni di degrado si registrano anche nei pressi di Parco Pitagora, in via San Luca in località Poggio Pudano, in via Regina Margherita, dove sta saltando la pavimentazione, in alcuni tratti. Situazioni che saranno rese ancora più gravose in inverno a causa delle probabili piogge, come in via Norvegia, divenuta in alcuni tratti ricettacolo di sporcizia. Si evidenzia la presenza di cassonetti fatiscenti e maleodoranti e segnalazioni della presenza di ratti in diversi quartieri della città, che richiedono interventi urgenti ed un piano di derattizzazione cittadino. Da diversi quartieri di Crotone pervengono, infatti, lamentele da parte dei cittadini preoccupati per la salute e l’igiene degli spazi pubblici a causa della presenza di ratti, in particolare in prossimità di cassonetti della spazzatura fatiscenti e maleodoranti che andrebbero sostituiti, che crea problemi ai residenti in diverse zone della città; la scrivente Consigliera comunale di Popolo e Identità, non ha notizie di interventi programmati nei quartieri interessati. Considerato che la situazione desta particolare preoccupazione stante il degrado, il fetore nauseabondo e la segnalazione della presenza di ratti, si chiede al Sindaco di intervenire urgentemente al fine di risolvere detta problematica. L’amministrazione Voce sembra costringere i crotonesi a vivere in mezzo all’immondizia, e questo costituisce l’ennesimo duro colpo all’immagine e alla dignità della città di Crotone. Certamente maggiore attenzione meritano le contrade ed i quartieri, tra cui la periferia urbana di Fondo Gesù, dove si registrano altre situazioni critiche. In via Assisi alcuni cittadini sono costretti a fare slalom tra buche pericolose e rattoppi improvvisati. Una viabilità comunale da terzo mondo che manda in crisi il traffico a Crotone. Occorre garantire sicurezza stradale e sostegno alla viabilità, poiché la situazione è ormai divenuta insostenibile. Si registrano disagi in tutta la città. In via Nazioni Unite, ad esempio, alcuni cittadini per recarsi in farmacia sono costretti ad andare a piedi. Strade crotonesi come un vero e proprio far west, dove a farne le spese sono le persone più deboli. Alla città di Crotone serve con urgenza una programmazione sulla sicurezza stradale, fra l’altro prevista dal Nuovo Codice della Strada. Timidi interventi realizzati con risorse insufficienti non sono abbastanza per garantire sicurezza, soprattutto alle categorie fragili della Strada. Occorre l’adeguamento della viabilità alla normativa vigente, come già avviene in tante città italiane, anche per tutelare le categorie-utenze fragili quali bambini, anziani e ciclopedoni, soprattutto nelle arterie a rischio. Ci sono tutti gli strumenti per rendere le strade cittadine più sicure, le quali costituiscono il solo mezzo di collegamento per le persone. In qualità di Consigliera Comunale di Popolo e Identità, sollecito, chiedendolo a gran voce, un tempestivo intervento da parte del sindaco Voce e della sua Giunta, per potenziare e adeguare la viabilità cittadina e trasformare le strade crotonesi in arterie sicure. Noi di Popolo e Identità continueremo ad adoperarci in ogni sede per combattere questo degrado amministrativo.

Più informazioni su