Quantcast

Elezioni Provinciali: Fiorino e Manica tracciano la linea per il confronto

"Ci auguriamo possa trovare tutti gli amministratori locali impegnati su una linea comune e condivisa"

Riceviamo e Pubblichiamo:

Sono partiti e stanno per partire tutti i decreti attuativi del PNRR e nello stesso tempo tutte le misure ad esso collegate così come partirà a breve il Piano Operativo della Regione Calabria per la nuova programmazione comunitaria 2021/2027. Sarà un tour de force che non dovrà trovare impreparati i territori interessati che saranno chiamati ad un sforzo poco usuale e poco praticato nel recente passato e per il quale si dovranno attrezzare. Tutti. A partire dagli amministratori. A questo riguardo grande attenzione dovrà essere dedicata alla prossima competizione elettorale che riguarderà la Provincia di Crotone, Ente intermedio che, seppur di secondo livello, riveste un importanza strategica, a maggior ragione in considerazione della prossima trasformazione in Area Vasta, concretizzata la quale, l’Ente provincia dovrà diventare sempre di più la “Casa dei Comuni” .
La prossima competizione elettorale a cui ci apprestiamo e che dovrebbe celebrarsi entro la fine dell’anno corrente, ci auguriamo possa trovare tutti gli amministratori locali impegnati su una linea comune e condivisa che rifugga dallo scontro ideologico e che soprattutto non tenga conto delle appartenenze partitiche e politiche o degli schieramenti precostituiti e che punti invece a condividere un Piano Strategico Provinciale imperniato su alcuni temi specifici e dettagliati, sui quali auspichiamo ci si possa confrontare nei prossimi giorni:

1) adozione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale. Atto d’indirizzo della programmazione socio economica della provincia avente , tra l’altro, efficacia paesaggistico ambientale
2) organizzazione della rete scolastica provinciale che tenga conto non solo ed esclusivamente dei numeri degli studenti presenti sui territori ma soprattutto della conformazione geomorfologica del territorio provinciale
3) anagrafica scolastica di tutti gli edifici scolastici di pertinenza della provincia .Ente deputato ad essere l’ente gestore di quest’importante strumento , essenziale e indispensabile per accedere ai finanziamenti nazionali ed europei sull’edilizia scolastica
4) piano della viabilità provinciale da completare individuando alcune priorità tra le quali la viabilità dei comuni dell’ entroterra e , ove possibile ed utile , il declassamento delle strade provinciali in strade comunali
5) supporto ai comuni del territorio per aiutarli nelle azioni propedeutiche ad intercettare le risorse della programmazione comunitaria e nazionale
6) rafforzamento della Stazione Unica Appaltante

Questa la base di partenza sulla quale ci dichiariamo disponibili a confrontarci con tutti coloro che vorranno misurarsi sui problemi e sulla loro risoluzione. Nello stesso tempo non siamo disposti ad intavolare ragionamenti con coloro che pensano di utilizzare l’Ente Provincia per risolvere problematiche politiche o partitiche.

Giuseppe Fiorino — Crotone Normale
Fabio Manica — Forza Italia