Quantcast

Covid-19, richiesta la convocazione straordinaria del consiglio comunale

A scrivere Marrelli, Giancotti, Megna, Arcuri, Vrenna e Meo: "riteniamo, in questa fase emergenziale, che il ruolo del Consiglio Comunale sia ancora più centrale".

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Vogliamo innanzitutto ringraziare tutti coloro che si stanno prodigando nell’affrontare e gestire questa emergenza sanitaria che non ha precedenti, a cominciare da chi è in prima linea, come i medici, gli infermieri, e tutti gli operatori delle diverse strutture sanitarie. Tutte le forze dell’Ordine anche loro, in diverso modo, impegnate in prima linea. Ma anche i volontari delle diverse associazioni, soprattutto impegnati nel supportare in questi giorni i punti vaccinali e gli open day ma pronti anche ad aiutare chi vive con maggiore difficoltà questo difficile momento. Fatti questi doverosi ringraziamenti, vorremmo ricordare che tutti gli amministratori comunali, nell’esercizio delle proprie funzioni, improntano il proprio comportamento ai criteri di imparzialità, trasparenza e buona amministrazione.
I CONSIGLIERI RAPPRESENTANO L’INTERA COMUNITA’ DEI CITTADINI ED ESERCITANO LE LORO FUNZIONI SENZA VINCOLO DI MANDATO E CON PIENA LIBERTA’ DI OPINIONE. Ciò detto, riteniamo, in questa fase emergenziale, che il ruolo del Consiglio Comunale sia ancora più centrale, quale massima assise di rappresentanza della comunità crotonese. Ogni singolo consigliere comunale, nell’esercizio del suo ufficio è destinatario di varie istanze, richieste di aiuto e chiarimento. Così come ogni singolo consigliere può essere fonte di proposte ed azioni utili a tutta la comunità. Al fine di evitare confusione determinata dall’assenza di coordinamento e scambio di informazioni, quindi, riteniamo necessario che ogni consigliere comunale sia preventivamente informato su tutte le attività legate all’emergenza COVID-19 poste in atto da questa amministrazione, e altresì che sia assicurata, prima delle iniziative dei singoli, una comunicazione istituzionale univoca dell’intera amministrazione comunale. L’emergenza sanitaria, che nel monito del Presidente della Repubblica deve essere affrontata con responsabilità politica e unione di intenti, non deve sfociare, per le difficoltà oggettive di emergenza, in una crisi democratica. Riteniamo altresì necessario avviare un confronto su quelli che possano essere gli impegni strategici, da parte di questa amministrazione comunale, utili alla nostra comunità per fronteggiare sia l’attuale momento che quello successivo. Crediamo che sia utile un confronto con i vertici dell’ASP nella persona del Commissario Sperlì e dei responsabili al tracciamento per capire realmente le difficoltà esistenti, i tempi di esecuzione e le azioni da intraprendere per limitare questa crescita esponenziale di contagi. Abbiamo appreso inoltre che è stato sospeso il tracciamento per l’istituto sentinella Alcmeone progetto fortemente voluto dal Ministero della salute, i motivi risalgono in una impossibilità nell’analizzare i tamponi si chiede pertanto: la convocazione di una riunione o di un Consiglio Comunale in modalità mista (in presenza ed in via telematica), affidando alla Conferenza dei Capigruppo la definizione del calendario, anche per i successivi e periodici aggiornamenti, e delle modalità di svolgimento tese a garantire la massima trasparenza e pubblicità.

I consiglieri
Fabiola Marrelli
Carmen Giancotti
Mario Megna
Antonio Megna
Danilo Arcuri
Giada Vrenna
Fabrizio Meo

Più informazioni su