Quantcast

Si apre una nuova fase per la città e la provincia di Crotone

“Andare Oltre per Andare Avanti” è questo il titolo del documento politico sottoscritto a conclusione di un percorso di confronto che si è svolto in queste ultime settimane, da Forza Italia, Lega, UDC e Noi con l’Italia.

riceviamo e pubblichiamo:

Le forze politiche, che hanno partecipato insieme alla recente competizione elettorale che ha portato alla vittoria di Roberto Occhiuto a Presidente della Regione Calabria, hanno deciso di aprire una nuova fase politica incentrata sul confronto e sul dialogo. Una nuova fase che dovrà, in primo luogo, aprirsi al ricco mondo di movimenti territoriali e associativi che hanno già dato il proprio contributo nelle ultime competizioni elettorali. Nei prossimi giorni, infatti, il tavolo dei partiti si arricchirà con i contributi dei movimenti territoriali e dalle associazioni che vorranno condividere il documento elaborato in questi giorni. L’azione politica, messa in campo dai partiti e dai movimenti civici, punta ad una forte e decisa azione di riordino della politica locale, a dare maggiore efficienza al sistema territoriale ed in particolar modo a non disperdere, ma anzi utilizzare appieno, tutte le straordinarie risorse e opportunità che oggi sono disponibili per Crotone e la sua provincia.

Tenuto conto della grave situazione che si presenta difficile e complicata in ogni suo aspetto e in ogni suo ambito economico, sociale, politico e istituzionale, può non essere sufficiente questa ritrovata sinergia ed impegno dei partiti, ma è necessario anche il coinvolgimento dei cittadini e delle forze sane del territorio. La crisi è così grave che chiama ad uno sforzo comune e straordinario, nel rispetto delle diverse storie, identità e autonomie, la politica e tutte le parti più dinamiche e disponibili del ricco, variegato e plurale mondo associativo e rappresentativo della società crotonese. Il percorso intrapreso nasce anche dalla consapevolezza che, mai come oggi, la provincia di Crotone è debole, isolata, divisa e ridotta nella sua importanza e nella sua rappresentanza politica e istituzionale. Proprio in questi giorni, tra l’altro, si manifestano situazioni di crisi che destano allarme e particolare preoccupazione a partire dalla difficile situazione dei lavoratori dell’Abramo CC, che costituisce un patrimonio importante per la città ed un bacino occupazionale che non si può perdere, ma anzi consolidare e sviluppare; e dalla situazione dell’Akrea e dei suoi lavoratori, società partecipata del Comune che oggi, malcurata e mal gestita, rischia il fallimento.
Ci troviamo di fronte ad una vera e propria crisi di sistema, aggravata e ulteriormente esasperata dalla fallimentare esperienza amministrativa che sta caratterizzando la vita della città di Crotone.
Crotone è il capoverso e motore dell’intero sistema provinciale e non può più assolutamente permanere in una condizione di inefficienza e di paralisi, come dimostrano questi 16 mesi dell’amministrazione Voce, inutilmente trascorsi e contrassegnati solo dagli atteggiamenti e da comportamenti conflittuali e divisivi.
In ogni settore dell’amministrazione si vive un immobilismo insopportabile, quanto incredibile e immotivato.
Crotone, oggi, è diventata una città senza identità, senza anima e senza speranza.
Una situazione intollerabile a cui, in piena sintonia con i cittadini, va posto al più presto rimedio, per non perdere la sfida della rinascita, che oggi si gioca grazie alle opportunità del PNRR e della nuova Programmazione Comunitaria.
Per Forza Italia, Lega, UDC e Noi con l’Italia è, quindi, giunto il momento d’incontrarsi e ritrovarsi, di fare Comunità, di ridurre i livelli della polemica e del conflitto permanente, per innalzare, invece, quelli dell’analisi, della riflessione, del confronto e dell’azione.
Occorre quindi che le forze politiche, le loro rappresentanze istituzionali e i cittadini diano vita ad un nuovo protagonismo necessario ad esaltare il ruolo e la funzione di Crotone e della sua provincia all’interno del sistema Calabria.
Forza Italia – On. Sergio Torromino
Lega – Cataldo Calabretta
UdC – Vincenzo Camposano
Noi con l’Italia – Oreste Gualtieri

I Capi Gruppo Consiglio comunale di Crotone
Antonio Manica – Forza Italia
Danilo Arcuri – #Crotonecittàditutti