Quantcast

Parchi eolici offshore: “nessuno può bussare alla nostra porta chiedendoci ancora dei sacrifici”

Cavallo: "Non sono contraria a prescindere o per partito preso all’insediamento di tali impianti, tuttavia ritengo che questi parchi eolici offshore possano deturpare il paesaggio marino, ed allo stesso tempo rappresentare un freno al tanto atteso e desiderato sviluppo turistico".

Più informazioni su

Ritorniamo a confrontarci su un argomento importante per le speranze e per le prospettive future della nostra amata terra. Già un paio di mesi fa ci siamo espressi ampiamente in merito alla possibile realizzazione di parchi eolici offshore, e oggi come ieri, sento di ribadire tendenzialmente la mia contrarietà all’insediamento di tali impianti nel nostro mare, qualora questi non dovessero portare alcuna utilità e ricaduta positiva al nostro territorio.  Una cosa è certa, non servono ulteriori sollecitazioni e violenze, su di un patrimonio ambientale già ampiamente messo a dura prova. La nostra provincia ha già dato, e nessuno, senza un chiaro e preciso vantaggio oggettivo per la nostra terra, può bussare alla nostra porta chiedendoci ancora dei sacrifici. Basta, non siamo più disposti a farli. È nostro primario dovere tutelare quel paesaggio meraviglioso che tutti ci invidiano, e che dovrebbe rappresentare l’autentico motore di sviluppo per il nostro territorio. Non sono contraria a prescindere o per partito preso all’insediamento di tali impianti, tuttavia ritengo che questi parchi eolici offshore possano deturpare il paesaggio marino, ed allo stesso tempo rappresentare un freno al tanto atteso e desiderato sviluppo turistico. A meno che, alla realizzazione dei parchi eolici, non segua una contropartita evidente, adeguata e conveniente per la nostra terra. E se per ottenere ciò c’è bisogno di battere i pugni su qualche autorevole tavolo, ed iniziare una giustificata e necessaria battaglia politica, facciamolo.
Marisa Luana Cavallo
Consigliere comunale
Popolo e Identità

Più informazioni su