Quantcast

Elisoccorso, sfruttare il terreno ritornato in possesso del Comune di Crotone

Il Comune è rientrato nella piena disponibilità del terreno, un risultato che ne porta con se un altro non secondario: la possibilità di destinare l’area quale luogo di destinazione dell’elisoccorso a preferenza di un campo sportivo che potrà invece al più presto essere messo a servizio della cittadinanza.

E’ con particolare soddisfazione che la IV commissione consiliare che ha tra le sue competenze lo sport e la cultura, nel corso della seduta del cinque di aprile, ha acquisito l’atto notarile con cui il Comune di Crotone è rientrato nella piena disponibilità di un ampio terreno, a suo tempo, invece, ceduto all’Ente civilmente riconosciuto “Parrocchia S. Cosma e Damiano” di Crotone, al fine di edificarvi un complesso parrocchiale.
Tale cessione risultava essere oramai improduttiva, in quanto, purtroppo, evidentemente, mutate condizioni non hanno reso possibile l’utilizzo del terreno per lo scopo prefissato.
Appreso dall’Assessore alla sanità Carla Cortese, interrogata a riguardo in sede di audizione in IV commissione che l’ASP di Crotone aveva richiesto di potere utilizzare quale luogo in cui ubicare il campo di atterraggio da destinare all’elisoccorso, un terreno, di proprietà del Comune di Crotone, storicamente adibito a campo di calcio, ma oggi colpevolmente lasciato in disuso, ci siamo riproposti, in rappresentanza del Consiglio Comunale, di ricercare una soluzione alternativa che preservasse la preziosa struttura sportiva individuata in prima battuta dall’Asp e consentisse, anzi, una migliore sistemazione dell’elisoccorso che rappresenta senza il minimo dubbio un’ infrastruttura vitale la cui realizzazione si palesa urgente.
Verificavamo perciò l’esistenza di un ampio terreno di circa 75.000,000 mq. ed accertavamo l’impossibilità della Parrocchia S. Cosma e Damiano di realizzarvi l’opera originariamente prevista.

Va detto che la Commissione a questo punto incaricava il Consigliere Enrico Pedace di ricostruire in dettaglio tutta la procedura amministrativa intercorsa avuto riguardo a tale terreno, di cui rendevamo edotti gli Uffici comunali. Superate quelle che ci sono sembrate essere le diffidenze inziali, certo dettate dall’apprensione di non pregiudicare una progettualità tanto importante, riscontravamo una piena collaborazione da parte dell’assessore Carla Cortese e quindi del preposto dirigente al patrimonio che ci consentiva di constatare la fattibilità di quanto ci eravamo riproposti.
Ne conseguiva perciò una ferma sollecitazione rivolta dalla Commissione consiliare nei confronti degli uffici e della parte politica affinché si prendesse atto innanzitutto della necessità di procedere alla retrocessione in favore del Comune di Crotone del terreno attenzionato e ciò anche allo scopo di scongiurare il perpetuarsi di un danno erariale e quindi, vi si localizzasse l’elisoccorso, ed altresì, stante la notevole estensione del terreno, eventualmente ulteriori strutture a servizio del 118. In data dieci febbraio del corrente anno un tale sforzo ha prodotto il raggiungimento dell’obiettivo sperato, il Comune è infatti rientrato nella piena disponibilità del terreno, stipulando il rogito notarile, un risultato riteniamo importante che ne porta con se un altro non secondario, ed ovvero, la possibilità di destinare l’area appena rientrata nella disponibilità dell’Ente quale luogo di destinazione dell’elisoccorso a preferenza di un campo sportivo che potrà invece al più presto essere messo a servizio della cittadinanza e nella specie anche di quei cittadini che risiedono in una parte della periferia che tanto appare essere stata in questi anni negletta dalle istituzioni.
Tutte le determinazioni della IV Commissione consiliare, va detto, sono state adottate all’unanimità e posso anzi affermare con orgoglio e soddisfazione che il risultato raggiunto è stato possibile proprio in quanto si è registrata una completa univocità di vedute e di sforzi, condivisa pienamente da tutti i consiglieri comunali componenti la Commissione.
Continueremo come Commissione consiliare al quale è stato demandato il compito di interessarsi tra l’altro di sport e cultura a vigilare ed a proporre soluzioni che vadano nel senso della risoluzione di problematiche che certamente possono essere risolte se soltanto si consentirà al Consiglio Comunale ed alle sue articolazioni, le commissioni, di svolgere il proprio ruolo di collaborazione e d’iniziativa.
Il Presidente della IV Commissione Consiliare
Fabrizio Meo