Quantcast

Il buon vento

"Sarà tuttavia uno splendido alibi per dire: vedete abbiamo altre esigenze ed allora il castello lo apriremo fra qualche anno".

Più informazioni su

Ho inteso e forse semplicisticamente, in questi lunghi mesi iniziati con altri tre cittadini di sit-in e quindi petizione raccolta firme per riapertura castello, allestire sotto la volta della cara piazzetta, una sorta di cartellone con foto e aggiornamenti.
Informare la cittadinanza non amica dei social è stato bello, anche se faticoso.
Per fortuna e non smetto di ringraziare chi come l’amico Pietro Ragno, Alì ed altri si sono curati dell’allestimento mattutino. Dunque è arrivato il famoso esperto qualificato per stabilire cosa e quando aprire. Sono arrivati e partiti nell’arco di un mattino e si è saputo che ci vorranno tre settimane per le risposte. Non oso dire nulla, perché poco trapela, nutrendo grande rispetto per i competenti. Tuttavia permettetemi una cattiveria; per un uomo di scienza, perché aspettare tre settimane per la lettura di rilievi di alto livello pubblicati dai tecnici di Arpacal e non da ora?
Nel frattempo in ambito comunale i funzionari addetti, stanno predisponendosi per l’apertura? La biblioteca, il museo civico?
Dunque sta per essere aperto il cantiere del bastione S. Giacomo, tutti felici e contenti, ci mancherebbe.
Sarà tuttavia uno splendido alibi per dire: vedete abbiamo altre esigenze ed allora il castello lo apriremo fra qualche anno e poi intanto arriveranno i fondi donati dalla città al Ministero per la bonifica etc etc.
Mi piacerebbe dire anche della fine che ha fatto l’antica Kroton ed il suo dirigente (dott. Senatore) – ho appreso pronto ad andare via, così come non far nulla per trattenere, come sarebbe giusto ed opportuno la dott.ssa Argenti della Soprintendenza, di fresca nomina. Crotone, sarebbe la sede legittima per questa importante figura e punto di riferimento per l’immenso patrimonio archeologico e culturale della città.
E quindi un impoverimento cercato e voluto da gruppi e personaggi certamente non amici di questa comunità di “ignoranti” come pensa più di qualcuno.
Allora il cartellone sarà ritirato e riesumato appena avremo notizie. Una riflessione ulteriore; da mesi e mesi alcuni si adoperano con entusiasmo e allegria per far conoscere anche le piccole cose della storia locale, così come avveniva nell’era pre stellata, con persona di indubbia competenza ed oltre allo stupore per le scoperte perché non si riesce ad incidere e dare spallate all’inerzia istituzionale?  Ed un giorno speriamo di far festa…

Più informazioni su