Quantcast

Un centro destra unito, unica alternativa per dare risposte al territorio

Il Commissario LEGA Provincia di Crotone, l'ing. Nicola Daniele, sta già lavorando affinché anche a Crotone si vada nella direzione di un centrodestra unito.

Più informazioni su

 

A Catanzaro un centrodestra unito avrebbe sicuramente vinto al primo turno. Un dato è emerso da questa prima tornata: le due liste, “Alleanza per Catanzaro” e  “Prima L’Italia”, sono state le più votate in assoluto e fanno riferimento al Presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso  testimoniando l’ottimo contributo che la lega sta dando in  Regione.
La Lega sta crescendo ed ha come obiettivo l’interesse del nostro paese e l’unità della coalizione. Il Commissario LEGA Provincia di Crotone, l’ing. Nicola Daniele, sta già lavorando affinché anche a Crotone si vada nella direzione di un centrodestra unito non solo per vincere alle prossime politiche ma soprattutto per governare e dare risposte positive al  territorio.

Difatti Daniele ha sentito i coordinatori provinciali della coalizione di centrodestra, gli unici a dettare le linee politiche dei partiti di appartenenza: il tutto, come già preannunciato nei precedenti comunicati, al fine di avviare una programmazione per  segnare le direttrici di un progetto condiviso. Unità di intenti ed una programmazione competitiva  servono al nostro territorio provinciale  che purtroppo occupa la posizione di fanalino di coda in Italia e non solo.  Per uscire da questa  impasse bisogna anteporre il concetto di squadra a quello personalistico: ciò è necessario più che mai, in questo momento, a Crotone vista la crisi della maggioranza che regge l’attuale amministrazione e vista la necessità di presentare progetti e attingere a finanziamenti cruciali.  La Lega non ha consiglieri in comune in grado di offrire il loro fattivo contributo, ed il nostro auspicio per i Crotonesi è di avere un Consiglio comunale in grado di lavorare per il loro interesse.

Comunque la Lega di Crotone, nel caso in cui l’attuale maggioranza non riuscisse a ricompattarsi per lavorare veramente e per l’interesse del territorio crotonese, è pronta a costruire  un’alternativa credibile a questa litigiosa maggioranza.  Un’alternativa politica e valoriale che deve convergere in un centrodestra che riparte dalla sua composizione istituzionale, e che trova piena espressione nei partiti che compongono l’attuale giunta regionale, ed aperta a tutte le associazioni e a tutti quelli che hanno come unico obiettivo l’interesse del territorio Crotonese

Più informazioni su