Le rubriche di Crotone Informa - Istituto Alcmeone

Un albero per il futuro

Ogni albero distribuito dai Carabinieri contribuirà a costituire in tutta Italia un grande bosco diffuso, fatto di specie autoctone che cresceranno aumentando la qualità ambientale.

Presso l’IC Alcmeone di Crotone ha preso avvio il  progetto nazionale di educazione ambientale ,”Un albero per il futuro” per creare un grande bosco diffuso, del Raggruppamento Carabinieri della Biodiversità in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare rivolto alle scuole.  Solo nel 2021 grazie a questo progetto saranno distribuite gratuitamente circa 60.000 piante boschive autoctone. Un’occasione per avvicinare concretamente i bambini della Scuola primaria e secondaria di primo grado  alle tematiche ambientali e a ridurre i cambiamenti climatici ciascuno dalla propria scuola. “UN ALBERO PER IL FUTURO” è un percorso verso la sostenibilità attraverso il quale gli Istituti Scolastici possono richiedere uno o più alberi e metterli a dimora in un’area del proprio plesso o in altre zone bisognose di essere riqualificate. L’istituto già scuola Green e da sempre sensibile alle tematiche ambientali ha accolto con entusiasmo l’iniziativa organizzata dal  Reparto Carabinieri Biodiversità di Catanzaro, diretto dal Colonnello Cucci Nicola,  ospitando nei suoi plessi la squadra composta dall’Appuntato Raffaele Viscomi , dall’educatore ambientale Alberto Garofalo e dalla guida naturalista Alfredo Rippa che hanno coinvolto ragazzi e bambini. Durante l’ incontro  il personale dei Carabinieri Forestale ha coinvolto gli studenti con una entusiasmante lezione sulla flora e la fauna caratteristiche della nostra Calabria, hanno approfondito i benefici ecologici degli alberi e chiarito le buone pratiche che potranno garantire un futuro migliore, invogliando bambini e  ragazzi a fare attivamente qualcosa per migliorare la qualità dell’ambiente Gli alunni hanno potuto ammirare un maestoso allocco e una feroce donnola impagliata e  hanno ascoltato incantati “la voce musicale” delle piante attraverso un’apparecchio capace di tradurre le onde emesse.

I carabinieri tutela Biodiversità hanno poi  fatto loro  dono  di un vasetto e di alcuni seni di mirto con la promessa di piantarli e di prendersi cura delle piantine che nasceranno . L’incontro è stata l’occasione per promuovere la prossima messa a dimora degli alberi nei giardini della nostra scuola   che come ci hanno spiegato  oltre  ad essere dei laboratori di biodiversità,  gli alberi sono anche dei formidabili assorbitori di anidride carbonica contribuendo al benessere di tutti gli esseri viventi Ogni albero distribuito dai Carabinieri contribuirà a costituire in tutta Italia un grande BOSCO DIFFUSO, fatto di specie autoctone che cresceranno aumentando la qualità ambientale. Il progetto premetterà di coinvolgere gli alunni e le loro famiglie in un percorso reale di consapevolezza ecologica, per migliorare la qualità dell’ ambiente e contribuire a mitigare i cambiamenti climatici. Un albero per il futuro è un’onda di passione per l’ambiente che parte dai giovani e si espande sul territorio piantando tanti piccoli alberi e arbusti che diventeranno un unico grande bosco diffuso. La durata complessiva del progetto sarà di 3 anni. Gli alunni potranno verificare i progressi su una mappa digitale che individuerà i luoghi in cui sono stati piantati gli alberi. Alla fine dei tre anni la mappa sarà il risultato concreto dell’impegno degli studenti e dei Carabinieri della Biodiversità per aumentare la superficie verde e il conseguente risparmio di anidride carbonica. Conoscere l’ecosistema calabrese per imparare ad apprezzarlo e rispettarlo perchè insieme grandi e piccini possano unirsi in una sfida comune per la tutela e la valorizzazione del territorio, questo è l’ambizioso e importante messaggio che è stato trasmesso ai nosrti alunni e futuri cittadini del mondo