Quantcast

Le rubriche di Crotone Informa - Sanita' E Salute

La Terza Età: ieri la tavola rotonda al Museo e Giardini di Pitagora

Si è tenuta ieri, sabato 19 marzo, presso il Museo e Giardini di Pitagora la tavola rotonda sulla Terza Età, organizzato dal dottore Raffaele Torchia, Naturopata e e Operatore Shiatsu – Watsu e Responsabile del Centro Studi di Naturopatia.

Si è tenuta ieri, sabato 19 marzo, presso il Museo e Giardini di Pitagora la tavola rotonda sulla Terza Età, organizzato dal dottore Raffaele Torchia, Naturopata e e Operatore Shiatsu – Watsu e Responsabile del Centro Studi di Naturopatia. L’evento si è aperto con l’inno di Mameli e gli onori al tricolore con il contributo degli Amici Bersaglieri in Congedo d’Italia di Crotone. “Ritengo stato molto importante aprire questo evento con l’inno di Mameli che ci deve rendere orgogliosi di essere italiani e mi sembra doveroso un ricordo a tutti coloro che hanno perso la vita a causa del Covid” ha sottolineato il blogger Roby Contarino che ha moderato gli interventi. Ad aprire i lavori è stato il dottore Torchia che ha rimarcato quanto la Terza Età non sia un punto di arrivo ma un ulteriore punto di partenza e ha sottolineato l’importanza di mettere in campo importanti iniziative che aiutino a vivere questa fase importante della nostra vita. Presenti all’evento anche il sindaco della Città di Crotone, l’ingegnere Vincenzo Voce che ha portato i saluti suoi e di tutta l’amministrazione e Sua Ecc.za Monsignor Angelo Raffaele Panzetta, Arcivescovo di Crotone-Santa Severina, che ha spiegato quanto la Fede sia importante nella Maturità.  “La Terza Età deve essere vista come maturità, qualcosa di bello e non qualcosa che spaventa” ha spiegato. E’ stata poi la volta dell’Assessore alla Cultura, la professoressa Rachele Via, che ha spiegato come non ci sia età per riprendere a studiare e imparare. “Ritengo che non ci sia età per studiare e imparare. Per questo bisognerebbe mettere a disposizione spazi dove potersi confrontare e imparare insieme”. Una Sana Nutrizione è alla base del benessere non solo fisico ma anche psicologico. La dottoressa Giovanna Vitaliano ha parlato della Dieta Chetogenica New Penta, proponendo una ricca gamma di preparati alimentari di altissima qualità adatti contrastare adiposità localizzate, sovrappeso e obesità. “Una sana alimentazione aiuta a vivere meglio. Questa Dieta Chetogenica ha già portato importanti risultati ed è per questo importante farla conoscere” ha spiegato la dottoressa. Nei tempi bui del presente è sempre più difficile trovare la forza di sorridere. La dottoressa Nadia Nadia, Teacher dello Yoga della Risata, ha spiegato l’importanza che la risata riveste nella nostra vita. La dottoressa ha poi invitato i presenti ad alzarsi in piedi coinvolgendoli in esercizi pratici. “Nella Terza Età, anche l’attività fisica riveste un ruolo di primaria importanza” ha spiegato la professoressa Francesca Pellegrino, Delegato Provinciale Coni di Crotone. Da sottolineare infine, gli interventi del presidente dell’Associazione Vivere Sorridendo Giovanni Marsala che ha ribadito l’importanza dell’istituzione di un centro di ascolto per i malati di tumore, spesso lasciati soli e del Rag. Antonino Leo che ha spiegato quanto l’esistenza di un centro per anziani possa abbattere la solitudine. Spazio poi al vicepresidente dell’Associazione di clownterapia Regalerò un Sogno, Davide Caliò che ha spiegato l’importanza della clowntherapy anche nella Terza Età. Ha concluso i lavori il dottore Raffaele Torchia che ha ringraziato i relatori, i presenti e anche il poeta crotonese Antonio Sibilla che per l’occasione ha scritto una poesia sulla Terza Età.