Quantcast

Navigazione sottomarina: i ragazzi dell’istituto Ciliberto – Lucifero hanno partecipato alla videoconferenza

All’evento, organizzato dall’Istituto Nautico “G. La Pira” di Pozzallo hanno partecipato circa 350 allievi degli istituti Nautici di Ancona, Crotone, Fermo, Livorno, Molfetta, Palermo e Pozzallo.

Non è la stessa cosa, ma il messaggio arriva lo stesso. Sempre molto attivo l’istituto Ciliberto – Lucifero di Crotone diretto dirigente scolastico Girolamo Arcuri. Seppur in video conferenza, per motivi ormai ovvi, la scuola offre ai propri studenti momenti di approfondimento e di riflessioni su molti argomenti, anche su quelli che in aula sono trattati marginalmente per mancanza di tempo. Si è tenuta infatti nei giorni scorsi una videoconferenza sulle tecniche di navigazione sottomarina tenuta dal Capitano di vascello (CV) Manuel Moreno Minuto, attualmente Responsabile delle risorse umane sommergibili della Marina Militare e dal Contrammiraglio Andrea Petroni, Comandante della flotta di sommergibili della Marina Militare. All’evento, organizzato dall’Istituto Nautico “G. La Pira” di Pozzallo, hanno partecipato circa 350 allievi degli istituti Nautici di Ancona, Crotone, Fermo, Livorno, Molfetta, Palermo e Pozzallo collegati dalle proprie aule. L’interessante esposizione della storia della navigazione sottomarina, dagli albori a oggi, declinata dal CV Minuto, ha coinvolto studenti e docenti per più di 90 minuti, durante i quali il discorso si è sviluppato, partendo da immagini del passato della navigazione per poi approdare ai moderni sistemi di propulsione e alla descrizione di tecniche di addestramento oggi basate su specifici e sofisticatissimi simulatori di tutti gli impianti di cui è dotato una moderna unità sommergibile, dove il margine di possibilità di errore deve essere necessariamente bassissimo, per la salvaguardia e la sicurezza del mezzo e del suo equipaggio.

I sommergibili sono parte integrante della missione Mare sicuro, affidata dal Governo alla Marina. La loro operatività prevede missioni da svolgere a tutela di interessi nazionali con attività di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo centrale grazie alla capacità dei sottomarini di navigare senza poter essere rilevati, ma in grado di monitorare le comunicazioni nemiche, arrivando sotto costa, pur rimanendo in immersione anche per lunghi periodi. I relatori hanno poi descritto i sottomarini della classe U 212, realizzati sia da Fincantieri, sia da Howaldtswerke, di cui constano le flotte sommergibili delle marine italiana, tedesca e israeliana e il cui costo per ciascuna unità è dell’ordine di un miliardo di euro a esemplare. Durante i lavori ha portato il suo saluto Rosalba Bonanni, funzionaria del Ministero dell’Istruzione e responsabile del Sistema qualiforma, per la formazione degli allievi degli istituti Tecnici Trasporti e Logistica. Inoltre si sono collegati anche il Comandante Vincenzo Alcaras imbarcato sulla Mardi Gras nuovissima ammiraglia della flotta Carnival Cruise ed il Comandante Rosario Vasta della Regent Cruise, che hanno stimolato i ragazzi sull’interesse allo studio e sull’attuale stato del mercato crocieristico e delle relative possibilità di lavoro per neo diplomati. Interessanti spunti sulle prospettive di carriera sono pervenuti anche dall’intervento fatto dal Contrammiraglio Petroni, che ha ricordato a tutti i 350 ragazzi collegati, l’importanza dello studio e delle conoscenze fondamentali per le carriere sul mare e non solo. In chiusura un gradito fuori programma per i ragazzi del Ciliberto che hanno visto video collegarsi dal ponte di comando della Mardi Gras il “crotonesissimo” Primo ufficiale Roberto Perri, imbarcato in qualità di Terzo Ufficiale di Coperta sull’ammiraglia della flotta Carnival.