Quantcast

Progetto Erasmus+KA104, Mobilità di apprendimento dello staff

Il Centro Provinciale Istruzione Adulti C.P.I.A. Crotone ha ricevuto l’approvazione del progetto DOCENTI IN-FORMA@EUROPA nell’ambito del Programma Erasmus+.

Più informazioni su

Il Centro Provinciale Istruzione Adulti C.P.I.A. Crotone ha ricevuto l’approvazione del progetto DOCENTI IN-FORMA@EUROPA nell’ambito del Programma Erasmus+.
Attraverso attività di job shadowing e corsi strutturati di lingua inglese e su nuove metodologie, l’istituzione mira ad intervenire sulle aree qualità, innovazione, gestione, internazionalizzazione, interculturalità ponendosi come scopo primario la formazione dei docenti attraverso obiettivi specifici quali l’adozione di nuove metodologie, l’accrescimento delle competenze linguistiche e specifiche, lo scambio di buone pratiche, l’innovazione, lo sviluppo e il miglioramento dell’attività didattica, la qualità dell’insegnamento, dell’apprendimento, della gestione, per incrementare l’attrattività e i successi scolastici. Le attività di job shadowing in Spagna, Paesi Bassi, Belgio e Grecia, offrono l’occasione  di osservare il modo di lavorare nelle scuole di pari indirizzo, di confrontare metodi e strategie, di cogliere e condividere idee da spendere in modalità diverse di “fare scuola”.
La frequenza di corsi strutturati in Islanda, Spagna, Paesi Bassi, Irlanda, Finlandia accrescerà le competenze dei docenti, ma soprattutto offrirà nuova linfa al lavoro di tutto lo staff che sarà motivato alla realizzazione di percorsi per il miglioramento delle competenze degli studenti. Quasi tutto il personale della scuola sarà coinvolto nella partecipazione al progetto in tutte le fasi per un’incisività totale: 21 membri dello staff fra docenti di tutte le discipline, Ata e Dirigente parteciperanno alle mobilità in due anni.
Il potenziale beneficio a lungo termine che ci si aspetta è divenire una scuola che attrae maggiormente e che fornisce interessanti stimoli per la curiosità anche ad una certa età, che sia efficace strumento di contrasto alla dispersione scolastica, dando opportunità all’utenza di entrare in un percorso virtuoso di educazione permanente in risposta concreta alla necessità di inclusione in un luogo di incontro formativo di eterogeneità e di diversità personali e culturali.

Più informazioni su