Quantcast

Non si può perdere un solo posto di lavoro

Carcea: "Sono disponibile ad affiancare i lavoratori della Abramo Customer Care ed i sindacati in qualsiasi attività che intendano promuovere per la difesa dei posti di lavoro in bilico ed assicurare il buon fine della vertenza".

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Un’altra tegola si abbatte sui lavoratori della Abramo Customer Care, con la comunicazione ai sindacati dell’avvio, da parte dell’azienda, del procedimento di licenziamento per 107 lavoratori, che erano addetti al servizio di Roma Capitale.

La Abramo Customer Care rappresenta uno tra i più importanti poli occupazionali del territorio, che ha dato l’opportunità a molti crotonesi, e non solo, di avere un lavoro e costruirsi una famiglia; per tale motivo merita molta, ma molta attenzione.

Nel già debole tessuto economico della nostra città, infatti, non si può e non si deve perdere un solo posto di lavoro, ed è per questo che è necessario che tutti i rappresentanti istituzionali, al di là delle appartenenze politiche, facciano fronte unico sulla vertenza.

Desta perplessità il fatto che, l’appalto, affidato al consorzio Leonardo di Roma, pur provenendo da un ente e da un committente pubblico, non riesca a tutelare i lavoratori interessati con le esistenti clausole di salvaguardia occupazionale.

Sono vicino ai lavoratori del Contact Center, di cui mi ero già occupato chiedendo per loro il rispetto delle norme di sicurezza Covid-19 sul luogo di lavoro, appello, poi, fortunatamente andato a buon fine.

Sono disponibile ad affiancare i lavoratori della Abramo Customer Care ed i sindacati in qualsiasi attività che intendano promuovere per la difesa dei posti di lavoro in bilico ed assicurare il buon fine della vertenza.

 

       Dr. Giuseppe Renato Carcea
Già Assessore Comune di Crotone

Più informazioni su