Quantcast

Insediamento del Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC

Nominate le cariche Istituzionali per quadriennio 2021/2025.

A seguito delle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Crotone, conclusosi lo scorso 11 Giugno, il Consiglio neo-eletto si è insediato nella seduta di Venerdì, 18 Giugno 2021 ed ha assegnato le seguenti cariche:
Presidente: Arch. Francesco Livadoti
Segretario: Arch. Giovanni Gentile                                        
Tesoriere: Arch. Francesco Raffele     

 Il Consiglio, ha poi iniziato ad esaminare i temi che interessano la professione e le tante istanze fatte pervenire dai Colleghi negli ultimi tempi. Negli interventi, i consiglieri intervenuti, hanno ribadito la necessità di iniziare da subito gli incontri programmatici finalizzati all’ascolto di Ordini, Enti e Associazioni, utili per poter incidere positivamente, con le proprie competenze e conoscenze, attraverso azioni mirate ed orientate a sostenere lo sviluppo e la coesione sociale, cosi come è nei principi fondanti dell’Ordine Professionale. A tale proposito, necessita riappropriarsi di quei convincimenti  basilari in capo all’Ordine professionale degli Architetti, così come alle altre professioni “regolamentate” che trovano il cardine nella legge di tutela del titolo e dell’esercizio professionale(L. n. 1395/1923), certamente nata dall’esigenza di creare degli organismi di controllo autonomi per le attività professionali regolamentate, ma soprattutto espressione di alcuni principi sulle funzioni dell’Ordine validi ancora oggi, tra cui la vigilanza e tutela della professione nelle diverse forme e soprattutto la deontologia come espressione etica del lavoro dell’Architetto. In base a questi principi, dunque, l’Ordine da una parte tutela la comunità rispetto al fatto che i propri iscritti posseggano: moralità, conoscenze e competenze   necessarie per svolgere la professione, dall’altra tende ad interloquire con la “Comunità “per creare le migliori condizioni possibili perché gli architetti possano svolgere il proprio lavoro al meglio  e nel corso degli anni questo aspetto ha avuto una valenza  prevalente. Tra gli altri compiti, l’Ordine è chiamato a far conoscere l’importanza ed il valore dell’Architettura come disciplina sociale, finalizzata a sostenere lo sviluppo e la qualità della vita di tutti i giorni, e per il contributo che gli Architetti possono dare, non solo come professionisti, ma soprattutto come cittadini attivi, responsabili e partecipi del futuro del nostra città e del Paese.