Quantcast

Replica del Commissario Calabretta al candidato De Magistris

"Al candidato Luigi De Magistris non sono chiari i motivi della carenza idrica che si sta registrando in molte case dei calabresi".

Più informazioni su

Al candidato Luigi De Magistris non sono chiari i motivi della carenza idrica che si sta registrando in molte case dei calabresi in queste settimane; Continua a farneticare su cose che non conosce, proponendo il modello gestionale fallimentare dell’acqua del Comune di Napoli; Continua a rilanciare il vecchio cliché oramai ammuffito della battaglia referendaria sull’acqua pubblica, ma è in colpevole ritardo. Ricordo a De Magistris che la pubblicizzazione delle settore idrico in Calabria è in dirittura di arrivo grazie a questa giunta regionale dopo anni di traccheggiamento. E’ una decisione politica forte presa sia dalla Regione e dall’Autorità Idrica Calabrese che rappresenta i Comuni. Riguardo alla Sorical, sottolineo che oggi è l’unico soggetto industriale che opera in Calabria con competenze specifiche, in questi giorni sta operando in piena emergenza a causa sia della grave siccità che ha colpito gran parte della territorio regionale sia per le alte dispersioni sulle reti di distribuzione comunali, oramai vetuste. In questo contesto difficile la Sorical continua ad assicurare tutta l’acqua in questo momento disponibile ai 385 Comuni ed Enti, attraverso i circa 1000 serbatoi di consegna, in testa alla reti idriche comunali. De Magistris dovrebbe sapere che sono i Comuni e non Sorical a gestire le reti idriche, fognarie e gli oltre 650 depuratori, attraverso una gestione in economia e quindi pubblica, ma in violazione delle leggi regionali, nazionali e comunitari con i risultati che stiamo vendendo in questi giorni. Forse non è noto a De Magistris che ben 25 anni fa i Comuni calabresi avrebbero dovuto affidare il servizio idrico integrato a 5 gestori industriali, uno per ogni provincia, e questa mancata attuazione della legge è il risultato di quello che lui oggi dice di riscontrare in giro per la Calabria. Infine De Magistris la smettesse di raccontare la barzelletta consunta delle tariffe della Sorical. Le tariffe dal 2011 sono state sempre ritenute legittime sia dai tribunali che dalle autorità nazionali.

Più informazioni su