Quantcast

SIT-IN per il potenziamento della Terapia Intensiva Neonatale

Nella mattinata di ieri, i membri delle associazioni Clown-Terapia “Regalerò un Sogno” e “Vivere Sorridendo” hanno manifestato davanti all'ospedale San Giovanni di Dio, per chiedere il potenziamento della Terapia Intensiva Neonatale e l’ampliamento del personale medico e infermieristico.

Nella mattinata di ieri, i membri delle associazioni Clown-Terapia “Regalerò un Sogno” e “Vivere Sorridendo” hanno manifestato davanti all’ospedale San Giovanni di Dio, per chiedere il potenziamento della Terapia Intensiva Neonatale e l’ampliamento del personale medico e infermieristico. Il presidente dell’Associazione di clownterapia Regalerò un Sogno Roby Contarino e il presidente dell’Associazione Vivere Sorridendo Giovanni Marsala hanno ribadito come la salute pubblica sia un diritto sancito dalla Costituzione che deve essere garantito a tutti, dai neonati agli adulti. Da qui l’idea e la voglia di metterci la faccia e sensibilizzare l’opinione pubblica. Le due realtà associative operano da anni sul territorio crotonese facendosi spesso portavoce di ammalati spesso costretti a emigrare per ricevere le dovute cure. Infine, il monito del portavoce dell’Associazione di clownterapia Regalerò un Sogno, Mario Fico che si è detto pronto al passo successivo che sarà quello di portare le famiglie dei piccoli pazienti alla Cittadella Regionale ed invitare le istituzioni ad aprire un Polo Oncologico Pediatrico nella nostra città.