Quantcast

Continuare a lavorare per migliorarsi

Stroppa nel post partita di Cagliari: "abbiamo reagito bene all'espulsione; poco attenti sul terzo gol". Mercoledì arriva la SPAL (Coppa Italia) e Sabato l'Atalanta.

Una sconfitta che non abbatte Stroppa, quella subita a Cagliari per 4 a 2; ci saranno cose da analizzare in settimana, ha detto il tecnico a fine partita, soprattutto alcuni momenti della gara in cui il Crotone è apparso un “po’ troppo intimorito e con poco coraggio”.

Alla fine del primo tempo, ha affermato Stroppa, potevamo essere in vantaggio e invece siamo andati negli spogliatoi con un gol sotto.

Tra gli episodi analizzati, non è andato sicuramente giù il terzo gol subito dai rossoblù, anche se a detta del mister, anche questo tipo di errore, lo si potrà colmare lavorando sulla concentrazione.
Il lavoro come sempre è stato messo al cento da Stroppa, che comunque ha lodato la squadra per aver creato varie occasioni, anche dopo l’espulsione di Cigarini, ed ha evidenziato, come paradossalmente il Crotone, in dieci uomini, sia riuscito a migliorare la qualità del palleggio in mezzo al campo; anche se come sempre andrebbe fatto un discorso a parte, per la fase realizzativa sotto porta.

La squadra ha reagito nel modo giusto – parlando dell’espulsione di Cigarini – se guardo l’episodio forse c’erano anche delle situazioni analoghe, senza aver sanzionato gli avversari, ma va bene così; forse (l’arbitro) è stato un pochino frettoloso.

Piena fiducia nel gruppo espressa dal tecnico, che continua a professare quello che è il suo credo, per poter migliorare e sistemare quelle imperfezioni, che non stanno permettendo al Crotone di portare punti in trasferta: il lavoro. Una maggiore consapevolezza delle proprie capacità, permetterà ai rossoblù di colmare quelle lacune, spesso difensive, che hanno impedito, oggi come in altre gare, di concretizzare le buone prestazioni espresse in campo.

Ora testa al doppio impegno interno; Mercoledì alle 17.00 arriva la SPAL, per la gara di Coppa Italia e Sabato alle 15.00 l’Atalanta di Gasperini. Per la gara di Coppa Italia, Stroppa potrebbe dare spazio a chi ha giocato meno in campionato, senza però “stravolgere in toto, l’undici titolare”; mentre per la gara contro i nerazzurri, reduci da due pesanti sconfitte, “ci penseremo da Giovedì”.