Quantcast

Un punto d’oro, che muove la classifica

Stroppa soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, dopo il pareggio in casa del Torino.

È uno Stroppa soddisfatto, quello uscito dal campo di Torino, dove il Crotone è riuscito a strappare un punto che muove la classifica. Importante, come ha sottolineato il tecnico, è stato il riuscire a non subire gol, in una gara molto muscolare, ma che ha visto un Crotone concentrato ed equilibrato, che ha saputo tenere testa ai granata, per tutta la gara, esprimendo anche un discreto possesso palla imbrigliando la manovra avversaria.

Il Crotone merita una classifica diversa per quanto fatto sul campo…dobbiamo assolutamente migliorare, però se le prestazioni sono queste, io penso che possiamo fare molto molto bene.

Ottima la prestazione di Magallan e di tutto il reparto difensivo che è riuscito ad arginare l’attacco del Toro, tra cui, su tutti, il “Gallo” Belotti, che nonostante i suoi continui movimenti, rispetto alla posizione abituale è stato ottimamente contenuto dai rossoblù. Una gara quella dell’olimpico che non ha dato molti spunti per quanto riguarda l’attacco, ma Stroppa non vuole sentir parlare, almeno per oggi, di problemi legati all’assenza di gol. Il Crotone di fatto, come evidenziato dello stesso tecnico, sta facendo a meno da diverso tempo, di due elementi qualitativamente importanti come Riviere e Dragus, che stanno obbligando, ad una gestione delle punte molto limitata.

Ci manca qualcosa negli ultimi venti, trenta metri però al di là di questo una prestazione d grande carattere

Peccato è stato vedere poco in campo, Siligardi, costretto ad uscire dopo l’espulsione, per il doppio giallo di Luperto. Ora, ci sarà il tempo per lavorare e recuperare gli acciaccati, approfittando della pausa per le nazionali, ma finalmente si inizia a vedere, in termini di punti, quello che sta producendo quanto fatto dalla squadra, fuori dal campo.