Messias: “cambiare l’atteggiamento dei primi minuti”

Contro il Benevento il Crotone non avrà Reca, squalificato; da monitorare le condizioni di Molina. Stroppa: "con qualche innesto, la squadra potrà giocarsela".

Archiviare subito la sconfitta del Bentegodi per concentrarsi in vista della gara contro il Benevento. Stroppa al rientro da Verona ha concesso oggi un giorno di riposo alla squadra. I rossoblù si ritroveranno martedì pomeriggio per iniziare a preparare la gara interna contro i giallorossi, in programma domenica alle 15.00 allo Scida. Reca, in quanto diffidato e ammonito contro i gialloblù, sarà fermato per un turno dal giudice sportivo, mentre Molina nel corso della gara ha rimediato un trauma diretto sulla spalla precedentemente infortunata; le sue condizioni saranno monitorate dallo staff medico.
A parlare a fine gara ieri, è stato Messias, autore del gol del due a uno, che ha voluto rimarcare di come ci sia da migliorare l’approccio nei primi minuti della gara visto che non basta il solo atteggiamento e la voglia di “riprendere la partita“.

Quando vai sotto non è facile; dobbiamo entrare subito in partita, perché anche oggi, nel secondo tempo abbiamo fatto bene come con la Roma.

Le parole del brasiliano fanno eco a quanto detto ieri in conferenza stampa dal tecnico degli squali, che senza cercare alibi relativi all’arbitraggio, forse un po’ morbido, ha però definito la gara sporca e dura.

Dopo il secondo goal c’è stata la reazione della squadra, contro un avversario che non ci faceva giocare; non abbiamo giocato la solita partita di palleggio ma siamo stati bravi anche ad andare in verticale, per cercare di riagguantare la partita. Ci è mancata la solita zampata finale.

La classifica è sempre più complicata, ma tutto è ancora da definire; secondo Stroppa con qualche innesto, durante questa sessione di mercato, la squadra, già competitiva di suo, potrà giocarsela per puntare ad una salvezza che ad oggi dista solo cinque punti: “dobbiamo crederci visto che manca tutto un girone