Quantcast

Cosmi: “orgoglioso di aver rimandato la retrocessione”

Il tecnico commenta la prima vittoria in trasferta del suo Crotone: "l’obbiettivo è migliorare la classifica".

Vittoria con rammarico per Cosmi, che al termine della gara di Parma, ancora una volta si è trovato ad evidenziare difetti e pregi di una squadra che per ora rimanda la matematica retrocessione in B. La testa corre inevitabilmente alle sconfitte arrivate, pur giocando bene se non meglio dell’avversario, che nel conteggio finale mostrano un deficit che difficilmente potrà essere colmato. Ancora una volta il Crotone ha rischiato però di vanificare un ottimo primo tempo chiuso in maniera netta 3 a 1.  Il tecnico ha nuovamente rimarcato la forte fragilità difensiva dei suoi uomini, ma ha voluto anche lodare la grande capacità realizzativa di questa squadra, che però rischia di passare in secondo piano, visti i numeri negativi relativi ai gol subiti.

Ho allenato giocatori di grande livello, ma la facilita con la quale questi giocatori arrivano a tirare, difficilmente l’ho vista. È un peccato, perché questa squadra ha qualcosa di bello che aveva anche prima con Stroppa. Vedo squadre che non hanno un calcio migliore del nostro, ma che vengono però ripagate.

Salvare il salvabile ed onorare la maglia, questi erano gli ordini di Cosmi alla vigilia della gara contro i ducali e almeno per oggi questo obbiettivo sembra essere stato centrato da Simy e compagni, che per almeno un’altra settimana non sono condannati (cosa che sarebbe accaduto in caso di sconfitta oggi) ma che saranno attesi da due gare al limite del proibitivo, contro Inter e Roma.

Non volevo tornare a casa da retrocesso e sono orgoglioso di aver rimandato. È una piccola soddisfazione per i tifosi; questa vittoria è dedicata a loro.

Rimane dunque un grande rammarico di non aver avuto la freddezza di aver portato punti nelle ultime sei gare, ma ancora una volta Cosmi non cerca uno o più capri espiatori a cui addossare tutto il male di questo Crotone, ma continua a cercare di spronare i suoi a continuare su questa strada: “l’obbiettivo è migliorare la classifica. Ha un significato sia per noi che per la società non arrivare ultimi”. Arrivata, sullo sprint finale di stagione, la prima vittoria in trasferta targata, ancora una volta, Simy. L’attaccante nigeriano ha toccato, con la doppietta di oggi, quota 19 gol e piazzandosi al terzo posto della classifica marcatori. Una soddisfazione per lui, ha sottolineato l’allenatore degli squali, ma anche per chi l’ha portato a giocare a Crotone.