Quantcast

Stagione che si chiude con la porta inVIOLAta allo Scida! foto

Crotone Fiorentina zero a zero con Terraciano e Crespi (diversamente) protagonisti!

Più informazioni su

Procolo Guida dall’Ezio Scida

Ultima, ultima o ultima, ultima, ultima? Il Crotone riceve la Fiorentina nell’ultimo turno del campionato di Serie A. La formazione guidata da Cosmi, già bella che retrocessa, occupa la penultima posizione in classifica con 22 punti e presenta la peggiore difesa della storia dei massimi tornei con 92 reti al passivo. La Fiorentina staziona al tredicesimo posto con 39 punti ed è reduce dalla sconfitta casalinga contro il Napoli dopo una serie di risultati utili consecutivi che le ha evitato bagarre finali. Cosmi fa debuttare il giovanissimo Crespi, vista l’indisponibilità di Cordaz nemmeno in panca, con Cuomo a fianco di Marrone e Djidji; Iachini propone Maxi Olivera come una novità. Sarà “solo” duello Simy vs Vlahovic? Godiamoci comunque il lusso!

I primi 5 minuti si giocano praticamente tutti nella fascia di competenza di Molina e Venuti con affollamenti e rimpalli che denotano una buona lena, anche se un po confusionaria da ambo e parti. Al 7’ Messias, ben innescato da Ounas calcia benissimo ma trova un ottimo Terraciano che riesce a mettere in angolo nonostante la pala avesse preso un velenoso rimbalzo nell’incrocio basso del calcio di sinistro. Crespi mostra buona personalità ed attitudine con i piedi e Ribery (Vlahovic praticamente non la vede) non viene ancora innescato. Al 10’, anche se in fuorigioco di pochissimo (Simy), c’è una bellissima combinazione Messias, Cigarini, Simy con il nigeriano che sfiora lo stesso palo basso alla sinistra di Terraciano della combinazione precedente. Al 14’ Bonaventura sterza al limite e calcia murato da Marrone. Il Crotone è comunque più dinamico e voglioso, soprattutto quando recupera palla. Al 22’ Bonaventura innesca Castrovilli che calcia in corsa di prima intenzione sopra la traversa. Al 23’ sugli sviluppi da corner messias appoggia ad Ounas, dalla destra, che “lobba” a favore di Simy sul secondo palo: il nigeriano è anticipato d’un soffio da Cuomo che sfiora l’incrocio. Messias due minuti più tardi sfiora lo stesso legno (questa volta basso) su punizione diretta che era costata il primo giallo a Pulgar. Al 33’ Ounas è fermato prima da un ottimo Terraciano che dal fuorigioco che comunque c’era. Al 39’ Terraciano tiene nuovamente lo 0  0 saldo: è Messias a calciare (non proprio da fulmine) su buon assist di Ounas; nemmeno un minuto ed il secondo portiere toscano compie un altro grande intervento su Djidji che aveva colpito benissimo di testa a centro area. Il tempo termina con una viola che cerca di tenere la palla lontana dal proprio portiere che tanto già ha dato con Castrovilli e Djdji (ammoniti entrambi) che danno una mano a perder tempo con una scaramuccia.

Iachini cambia subito i due ammoniti Castrovilli e Pulgar facendo entrare Borja Valero ed Eysseric ma il refrain sembra non cambiare, almeno fino al 50’, con il Crotone sempre in palla ed addirittura quasi in vantaggio con Messias che colpisce la traversa di testa dopo una bellissima azione partita da Ounas. Ma la viola si scuote e dopo un paio di buone azioni arriva il momento di Crespi che si oppone benissimo a Monsieur Ribery. Al 58’ è Borja Valero a calciare da fuori poco alto sopra la traversa dopo una bella discesa di Venuti. Al 64’ è nuovamente Iachini a cambiare: entra Callejon ed esce Venuti. Comunque è sempre un gran bel Crotone anche se la viola sembra avere più gamba. Fino al 75’ anche le geometrie dicono colore viola anche se Crespi non è impegnato in alcun modo. Prima dell’occasionissima lisciata da Simy su bellissima apertura di Molina, arriva il momento per Zanellato (al posto di Cigarini) e di Kokorin (al posto di Ribery applauditissimo). All’80’ Crespi è sicuro sul sinistro di Vlahovic appena entrato in area. Poi Peppe Cuomo in piena area avversaria non calcia in porta dopo un ottimo movimento da attaccante cercando un assist improbabile. Entra anche Igor per Caceres a concludere le 5 sostituzioni di Iachini. Cosmi, invece, non vuole contemplare altre modifiche, nemmeno a beneficio del futuro… E’ comunque la prima senza prendere goal in casa, a conclusione di un campionato grigio come gli spalti sempre deserti. Finisce senza altri brividi con i due portieri diversamente protagonisti, Terraciano decisivo nel primo tempo, Crespi pronto per giocarsi un campionato. AllA prossima, che sia massima o altra serie, c’è da fare i complimenti e gli auguri alla società che potrà aver commesso pure errori ma continua a regalare soddisfazioni a di sopra di questa piazza, ed anche questo è un assunto certo!

CROTONE              0

FIORENTINA        0

CROTONE (3-5-2): Crespi; Djidji (amm. al 44’), Marrone, Cuomo; Pedro Pereira, Messias, Cigarini (Zanellato da 76’ amm. all’83’), Benali, Molina; Ounas, Simy.

Allenatore: Cosmi.

FIORENTINA (3-5-1-1): Terracciano; Caceres (dall’84’ Igor), Quarta, Maxi Olivera; Venuti (dal 64’ Callejon), Bonaventura, Pulgar (amm. al 25’ Eysseric dal 46’), Castrovilli (amm. al 44’ Borja Valero dal 46’), Biraghi; Ribery (Kokorin dal 76’) ; Vlahovic.

Allenatore: Iachini.

Ha diretto la gara il Sig. Abbatista

Più informazioni su