Quantcast

La Pallavolo Crotone scalda i motori

Le Sirene inserite nel girone Campania e Calabria; Bossi: "ripartire dall’ottimo risultato della scorsa stagione".

Trascorso ferragosto la macchina della Pallavolo Crotone inizia a scaldare i motori per l’inizio della nuova stagione. In questi giorni la dirigenza e lo staff tecnico stanno effettuando i sopraluoghi per indentificare la location, in particolare una piscina ed una palestra con sala pasi dove si svolgeranno le fasi preparatorie del campionato prima della parte tecnica da svolgere sul campo da gioco. Insieme alla parte di preparazione fisica e tecnica, le atlete saranno impegnate nelle visite mediche e nei test che analizzeranno singolarmente lo stato fisico di ognuna di loro per approntare una preparazione mirata e personalizzata, curata dalla Professoressa Ilenia Dell’Amico, al fine ottenere una condizione ottimale delle “Sirene” a disposizione del tecnico Asteriti.
Lo staff dirigenziale sin dal mese di giugno è al lavoro, per costruire la squadra 2021/22 e in questo ultimo mese di mercato è impegnata nell’identificare altri elementi per completare la giù ricca e competitiva formazione, tutta accumunata da grandi qualità fisiche e tecniche ma anche con le giuste spinte emotive che piacciono allo staff tecnico. Il reparto interessato in questa ricerca è quello attacco di palla alta, in cui Mister Asteriti cerca elementi di peso che possono realizzare gli schemi di gioco da lui ipotizzati.
La squadra è stata inserita nel girone Calabria e Campania dove troverà numerose formazioni di rilievo. Le avversarie saranno il Benevento Volare e Benevento Accademia, Nola, Napoli Pozzuoli, Battipaglia, Baronissi e Pontecagnano per la Campiania oltre i derby regionali con il Torretta,  Reggio Calabria e la neo promossa Vibo

Nunzia Bossi Neo Presidente Onorario: L’estate sta finendo anche se fa ancora molto caldo, sia le ragazze confermate che i nuovi innesti le vedo cariche di entusiasmo e pronte ai sacrifici per intraprendere la nuova avventura ricca di grandi ed ambiziosi nostri obiettivi. Dobbiamo ripartire dall’ottimo risultato della scorsa stagione, riprendendoci quello che ci è stato tolto lo scorso anno, ingiustamente, non permettendoci di partecipare ai playoff per la promozione in B1, guadagnati sul campo e non effettuati a causa per alcuni comportamenti alquanto discutibili da parte di addetti ai lavori che non hanno vigilato al fine di evitare un contagio da Covid19.