Quantcast

Si chiude con un pareggio il derby tra Crotone e Cosenza

I ragazzi di Lomonaco in rimonta per due volte con Bilotta e Maesano.

Più informazioni su

Si chiude con un pareggio il derby calabrese del campionato Primavera 2B tra Crotone e Cosenza.
Una gara molto combattuta fino alla fine, con mister Lomonaco che parte con il 4-3-3 facendo a meno dell’infortunato Filosa ma recuperando Amansour e schierando Frustaglia come terzino a destra. Il tecnico dei lupi, Altamura, invece opta per il 5-3-2. Rossoblù al 4’ sfiorano subito il gol con un colpo di testa di Spezzano su corner. Quattro minuti dopo arriva la reazione del Cosenza con Zilli che calcia all’interno dell’area ma Pasqua para. Al quarto d’ora è Arioli a scendere sulla sinistra e mettere in mezzo con De Paola che salva con un intervento provvidenziale. Il Cosenza insiste e al 22’ passa avanti con Arioli, che batte Pasqua su corner di Caizza. Gli squaletti provano a reagire al 35’ con Cantisani che manda alto di testa su invito dalla destra di Frustaglia. La prima frazione si chiude con l’ultimo tentativo dei padroni di casa, che nel recupero vanno vicini al pari con un altro colpo di testa, questa volta di D’Andrea, ma Borrelli si supera e dice di no.
Nella ripresa il primo colpo lo batte il Crotone con l’appena entrato Amansour che mette in difficoltà l’estremo difensore cosentino con un traversone. Al ‘56 ci provano dalla distanza i ragazzi di Altamura con Di Fatta, ma la palla finisce fuori.  Passano 7 minuti ed è Arioli, su un traversone di Caizza, a colpire il palo esterno. Al 68’ Gozzo centra invece la traversa, con la palla che carambola sui piedi di Prato che calcia a botta sicura, ma Abbruzzese colpisce di mano: espulsione per il giocatore bruzio e rigore per gli squaletti trasformato da Bilotta che riporta il punteggio in parità. L’uno ad uno dura pochi minuti perché al ‘75 arriva il nuovo vantaggio degli ospiti con Aceto che sfrutta l’ennesimo corner di Caizza e supera Pasqua. All’80’ doppia espulsione che lascia il Crotone in 10 e il Cosenza in 9: Polverini e Amansour vengono allontanati dal campo dall’arbitro Pirotta. I ragazzi di Lomonaco, però non ci stanno e riescono a trovare il più che meritato pareggio nel recupero con Maesano che fissa il punteggio sul definitivo 2-2.

Tabbellino

CROTONE: Pasqua; Frustaglia (46′ Amansour), Tutyskinas, Spezzano; De Paola (65′ Brescia); Nisticò (65′ Mekic), Timmoneri, D’ Andrea (65′ Prato); Gozzo, Bilotta, Cantisani(46′ Maesano). A disp.: Lucano, Moschella, Mauriello, Rossi, Giancotti, Perrelli, Chiarella All. Francesco Lomonaco
COSENZA: Borrelli; Cimino, Abbruzzese, Aceto, Skyszka, De Rogatis (90′ Dodaro); Caizza (90′ Esposito), Caracciolo, Di Fatta (67′ Bapignigni); Zilli, Arioli. A disp.: Polverini, D’ Angelo, Maccari, Marino, Spingola, SirimarcoAll. Antonio Altamura
ARBITRO: Pirotta di Barcellona di Pozzo di Gotto
MARCATORI: 23′ Ariolo (CO), 71′ su rigore Bilotta (CR), 76′ Aceto (CO), 92′ Maesano (CR)
AMMONITI: Frustaglia (CR), Di Fatta (CO)
ESPULSI: 68’ Abbruzzese (CO) per fallo di mano sulla linea di porta, 80’ Polverini (CO) e Amansour (CRO) per reciproche scorrettezze

Risultati

Lazio U19  4 2  Cesena U19
Perugia U19  2 0  Ascoli U19
Crotone U19  2 2  Cosenza U19
Frosinone U19  4 1  Ternana U19
Pisa U19  4 2  Salernitana U19
Spezia U19  7 2  Reggina U19

Riposa Benevento U19

Classifica

Frosinone U19 15 6 5 0 1 22 7 15
Lazio U19 15 6 5 0 1 19 7 12
Perugia U19 12 5 4 0 1 15 7 8
Cesena U19 9 5 3 0 2 17 13 4
Pisa U19 9 5 3 0 2 13 9 4
Spezia U19 9 6 3 0 3 15 15 0
Cosenza U19 7 5 2 1 2 8 11 -3
Crotone U19 7 6 2 1 3 11 18 -7
Benevento U19 6 5 2 0 3 11 15 -4
Ascoli U19 6 5 2 0 3 10 9 1
Salernitana U19 6 6 2 0 4 10 12 -2
Reggina U19 4 6 1 1 4 6 19 -13
Ternana U19 1 6 0 1 5 3 18 -15

 

Più informazioni su