Quantcast

Pallavolo, sconfitta casalinga per le ragazze della Poseidon Crotone

Giornata storta per le atlete crotonesi che subiscono una severa sconfitta da parte del Benevento.

Sconfitta casalinga nella prima gara tra le mura amiche per le ragazze della Poseidon che incappano nella classica giornata storta e lasciano 3 punti al Benevento che coglie a piene mani i regali delle pitagoriche.

Nel primo set Mister Asteriti schiera Capponi e Angilletta in posto 4, Kus e Gambuzza centrali, Marcello opposto e Sabadin in regia con il libero Derose a completare la linea di ricezione e difesa. La formazione ospite guadagna i primi break 9/12 e 17/12, il Crotone nonostante provi a forzare le giocate non riesce a ribaltare la situazione, grazie alle giocate offensive di Russo e Pericolo. Non servono i Time Out ed il cambio di Greco per Gambuzza alla formazione di casa che perde 19 a 25.

Nella pausa tra i set Mister Asteriti, dopo un’analisi sui dati rilevati nel primo set, che mostrano troppi gli errori gratuiti e mancanza di carica da parte delle atlete, decide rivoluzionare la squadra, inserisce Pioli in Regia, Cosentino in posto 4, Greco al centro e Cesario come libero. Le cose sembrano migliorare ma non sono sufficienti per avere la meglio sulle ospiti, Capponi e Kus sono gli unici riferimenti in attacco, ed il nervosismo fa commettere troppi errori nei momenti delicati del set. Sul 14/19 viene reinserita Sabadin in regia che al rientro commette due falli di doppia che fanno allungare il Benevento verso la fine del set ben amministrato fino alla fine. Il pubblico, che finalmente torna a riempire gli spalti del PalaKro, prova a diventare il giocatore in più, per dare il sostegno alle ragazze che stanno subendo un passivo di 2 set a 0, ma la musica non cambia, time out e cambi non portano ai risultati sperati. Il set si chiude con il risultato di 25/18 a favore della formazione campana, e con una severa sconfitta per 3 a 0 per le ragazze della Pallavolo Crotone.

Mister Asteriti: “I troppi errori gratuiti non ci permettono tenere il ritmo imposto in queste gare, c’è da lavorare su questo e sull’atteggiamento che deve essere sempre battagliero e positivo”.