Quantcast

Crotone – Alessandria, ennesima sfida salvezza

Il Crotone deve reagire al disastro statistico delle ultime gare. Intanto la società comunica che nessun tesserato rilascerà dichiarazioni nei prossimi giorni.

Più informazioni su

Si avvicina la gara contro l’Alessandria e gli squali quest’oggi sono stati impegnati in una seduta mattutina al centro sportivo. La sessione è iniziata col lavoro tecnico ed è poi proseguita con quello tattico. Presente la dirigenza al completo per stare vicino alla squadra. Gli uomini di Modesto continuano col non riuscire a portare punti, che a questo punto della stagione, diventano necessari se si vuole quantomeno alimentare qualche speranza di giocarsi almeno i playout. Ad oggi l’obiettivo disterebbe 8 lunghezze, mentre la salvezza dirette ben 13 punti; ma visti gli ultimi risultati e prestazioni, questa sembra una chimera irraggiungibile. A Pisa è arrivata l’ennesima sconfitta, che se da una parte ha mostrato una minima voglia di reazione, dall’altra ha ancora una volta evidenziato le enormi lacune tecnico tattiche della squadra. Un punto nelle ultime sei partite con tredici gol subiti e sei fatti sono un bilancio da media retrocessione.

Nessuna dichiarazione

Intanto la società ha da poco comunicato che “da questo momento e fino a nuova comunicazione, nessun tesserato rilascerà dichiarazioni, così che il gruppo possa estraniarsi dall’ambiente esterno in questi delicatissimi giorni per mantenere la giusta concentrazione in vista dei prossimi cruciali impegni. Una scelta, è stato scritto nella nota, che non vuole assolutamente penalizzare gli operatori della comunicazione, ma solo mettere i protagonisti nelle condizioni ideali per affrontare una sfida importante e che speriamo verrà compresa da tutti”.

Il punto dell’Alessandria

Se il Crotone non naviga in buone acque, per provare ad usare un eufemismo, l’Alessandria, per ora, non può dirsi pienamente soddisfatta del cammino finora compiuto. Il punticino strappato con le unghie e con i denti, contro il Como, permette ai grigi di staccare il Cosenza in classifica, ma mantiene invariata la distanza dalla Spal, lontana sempre quattro punti e prima squadra a ottenere la salvezza se il campionato finisse oggi. Contro il Como si sono visti dei vistosi passi in avanti dal punto di vista del gioco: l’Alessandria ha dominato la partita, giocata comunque per un lungo tratto in superiorità numerica, ma ha rischiato comunque di vanificare tutti gli sforzi compiuti durante i 90’.

Più informazioni su