Quantcast

Sabato la trasferta di Andria

All’andata il Crotone non andò oltre il pareggio casalingo. Occorrerà la Pallamano Crotone dei tempi migliori per confermare il buon momento.

Più informazioni su

E’ una trasferta insidiosa quella che attende i rossoblù pitagorici sabato prossimo in quel di Andria. Decisi a difendere l’attuale seconda posizione in classifica, i ragazzi di mister Cusato nel corso della settimana hanno preparato nel migliore dei modi il match, che si preannuncia difficile data la qualità tecnica e la freschezza atletica dei pugliesi. I ragazzi terribili di mister Colasuonno giocano una pallamano ad alta intensità, fatta di ripartenze veloci e giocate individuali di pregevole fattura tecnica. Del resto l’attività giovanile che la Fidelis Andria porta avanti da anni rappresenta un esempio di qualità e continuità nel tempo. All’andata il Crotone non andò oltre il pareggio casalingo: la gara, molto equilibrata ed emozionante, viene ricordata soprattutto per l’elevata percentuale di imprecisione al tiro nei confronti della quale Gentile e compagni pagarono dazio. Tuttavia si confida su un assetto di squadra finalmente ritrovato: l’arrivo dello spagnolo Jordy e il recupero di alcuni atleti chiave nello scacchiere rossoblù, conferisce al team crotonese una migliore consapevolezza, come peraltro dimostrato nell’ultima trasferta vittoriosa di Putignano. Il team tecnico ed il preparatore atletico Fabrizio Salice hanno approfittato della settimana di sosta appena trascorsa per pianificare un lavoro atletico finalizzato all’evento. La Fidelis Andria esprime un gioco molto veloce e ben organizzato ma non è altrettanto performante in difesa dove, di solito, concede spazi e opportunità di gioco agli avversari. Occorrerà la Pallamano Crotone dei tempi migliori per confermare il buon momento della squadra e consolidare la seconda posizione in classifica alle spalle della capolista Noci.

Più informazioni su