Quantcast

All’European championship bene i ragazzi della Newkrotonsfighters foto

Dopo tre anni di assenza dovuti all’emergenza sanitaria legata al Covid 19 riprendono gli incontri.

Si ricomincia, e finalmente! Dopo tre anni di assenza dovuti all’emergenza sanitaria legata al Covid 19 riprendono gli incontri. I giovani atleti, giovanissimi a dire il vero perché hanno combattuto bambini a partire dagli otto anni, allenati dal maestro di arti marziali Fabio Cusato, hanno combattuto e come sempre si sono fatti valere confermando la tradizione della scuola del loro maestro.

L’associazione sportiva dilettantistica Newkrotonsfighters ha fatto la voce grossa all’evento European championship di Kick boxing e K1 organizzato dal maestro Paolo Morace che si è tenuto nei giorni sette e otto maggio scorsi al Poligiovino di Catanzaro. Una manifestazione che ricopre un’importanza che va oltre il trofeo sportivo perché sancisce la ripresa dei tornei anche in Calabria. Restituisce il tatami e un ritorno alla normalità ad atleti giovanissimi che hanno tanta voglia di confrontarsi con altri ragazzi di scuole diverse. Nonostante il maestro Cusato non abbia avuto il tempo necessario per preparare al meglio gli atleti per il torneo i risultati sono stati lusinghieri. Tutti sul ring hanno dimostrato una tecnica sopraffina e hanno dato filo da torcere agli avversari nonostante alcuni fossero fortemente emozionati perché al primo incontro. Giovanni Spadafora e Gregorio Villirillo si sono distinti con un’ottima esibizione nella categoria Demo che comprende atleti di età che va dagli otto ai dieci anni. Per allenare questi atleti il maestro Cusato si avvale della collaborazione di Bruno Audino cresciuto proprio con Cusato. Vista la tenerissima età la giuria di solito decide di far terminare questi incontri sempre in parità. Ottimi risultati sono arrivati dalla categoria Kick light con Gabriele Senatore che ha vinto tutti i combattimenti disputati. Un atleta dagli ampi margini di miglioramento che se manterrà le promesse farà parlare di se e diventare un orgoglio non solo per la città di Crotone. Ottimi risultati anche per Francesco Pirillo che vince per verdetto unanime. Più che positiva la prima esperienza anche per Vincenzo Giaquinta e Giovanni Alfano.
Ritorno in grande stile dopo tre anni, fra emergenza Covid e infortuni, per Davide Pedro Calabretta che nel torneo di contatto pieno ha fatto registrare una vittoria e una sconfitta ai punti.
Grandi soddisfazioni per il maestro Cusato: “Riprendere con i tornei dopo tanto tempo non è stato semplice, ma i ragazzi sul tatami hanno dato il massimo e posso ritenermi soddisfatto, ma è chiaro che adesso i risultati devono migliorare. In questi mesi particolarmente difficili siamo riusciti ad allenarci perché lo facciamo in una struttura innovativa, realizzata dal maestro Sergio Chiodo, che permette di lavorare all’aperto, perciò senza troppi problemi”. Grandi risultati sportivi, ma anche personali per ragazzi in fase di crescita che trovano un ambiente sano ma soprattutto apprendono quei nobili valori che solo le arti marziali possono trasmettere.