Arcuri: “perso meritatamente. Adesso resettiamo e prepariamo al meglio Gara 2”

Partita di altissimo livello. Verosimilmente di serie superiore. Probabilmente le due squadre più forti dell’intero lotto di quelle qualificate ai Playoff.

Iniziamo dalla fine. Complimenti all’Ischia Marine Club per la splendida e meritata vittoria odierna. Organizzazione, determinazione, e qualità individuali hanno scavato un solco tra la formazione campana e i pitagorici. Complimenti alla Città di Crotone. Ai nostri supporters, ai nostri familiari e amici. La loro presenza e i loro continuo incitamento hanno generato emozioni indimenticabili.
Complimenti alla stampa. Agli organi di informazione. Alle tv. Hanno reso l’evento ancora più esaltante di quanto, da solo, potesse essere. A Crotone News e Wesud per la bellissima diretta streaming della partita, condita da una regia impeccabile e da un suo di telecronisti fantastici. Complimenti a Danilo Ruberto per le splendide, spontanee, immagini ed emozioni catturate.
Ripartiamo dalla partita.
Partita di altissimo livello. Verosimilmente di serie superiore. Probabilmente le due squadre più forti dell’intero lotto di quelle qualificate ai Playoff. Partita dai toni tecnici ed dai ritmi elevatissimi. Ben nuotata. Ben giocata. E anche spettacolare nei primi due tempi. Dalla metà del secondo tempo in poi, come denunzia il risultato, oggettivamente, in campo, è rimasta una sola squadra. Quella ospite.
Sul 5 pari un parziale definitivo di 9 reti a 2 per gli ischitani ha chiuso ogni discorso su chi fosse la vincente di Gara 1.

Abbiamo perso gara 1. Meritatamente. Adesso resettiamo e prepariamo al meglio Gara 2 – rincuora il Presidente Arcuri. Non abbiamo altro da fare. Recriminazioni, perché, se, lasciamoli in acqua a Crotone e cerchiamo di recuperare energie soprattutto mentali in vista della gara di Napoli di Mercoledì 29 giugno. Abbiamo una sola possibilità, vincere. Proprio mentalmente, a parer mio, oggi abbiamo peccato. La trepidazione di giocare a Crotone dopo tanto, troppo, tempo, in uno scenario così bello, davanti a così tante persone nostri supporter si è trasformata ben presto in responsabilità di non poter sbagliare e ci ha reso contratti, preoccupati. Questo può capitare. È già capitato in campionato durante la nostra prima sconfitta. Da lì abbiamo avuto una grandissima reazione vincendo tutte le restanti partite. Ecco, abbiamo una possibilità di riprenderci il datore campo per Gara 3 andando a fare un’impresa sportiva, vincendo a Napoli. Partiremo da qui con un accresciuto bagaglio di esperienza. Oggi abbiamo imparato molto. Attendere e desiderare così tanto qualcosa – tornare a giocare a Crotone – a volte non restituisce le attese. Mercoledì, giocheremo come abbiamo sempre fatto: fuori casa. Chissà che non si ritorni ad essere  la squadra dalle super qualità..