Quantcast

Le rubriche di Crotone Informa - Sanita' E Salute

Non solo l’Assessore Cretella positivo al Coronavirus: calma e rispetto dei protocolli! foto

In risposta ai chiacchiericci pubblichiamo bollettini, grafici ufficiali e richiami ad ordinanze (fra le quali quella di Crotone della chiusura del Liceo Filolao di ieri) e protocolli

Premessa:

Notizie attendibili ci dicono che oltre a Sindaco ed Assessore Cretella ci siano almeno altri due assessori positivi assieme ad un dipendente del Comune fra i più vicini allo stesso Sindaco, ci sembra dunque che il vademecum che alleghiamo assieme a tanti altri dati sia più efficace di qualunque altra considerazione ed allarmismi e/o superficialismi che sono i veri fautori dei disordini che stanno dando da fare (troppo) al Ministero degli Interni sia a Napoli che a Roma. Tutto il resto sono chiacchiericci che non portano nulla in termini di soluzioni e troppi altri fardelli in termini di problematiche. Atteniamoci a dati ufficiali ed uno scrupoloso rispetto delle regole.

Dal profilo facebook dell’Assessore Sandro Cretella:

Purtroppo anche io sono risultato positivo al Coronavirus. Nonostante il tampone antigenico (“test rapido”) nella giornata di ieri avesse fornito un valore negativo, ieri in tarda serata i rappresentanti dell’ASP mi hanno comunicato di essere risultato positivo al test molecolare. Io e la mia famiglia stiamo bene e non abbiamo al momento sintomi. Come previsto, da quando sono stato sottoposto a tampone, sono immediatamente rientrato a casa e posto in isolamento domiciliare. Ritengo opportuno comunicare pubblicamente tale dato al fine di consentire a chiunque sia entrato in contatto con me nei giorni scorsi di seguire i protocolli prescritti. Per parte mia entro le prossime ore comunicherò all’ASP, come previsto, la lista dei contatti stretti intercorsi negli ultimi giorni.

Svolgimento di una carrellata di dichiarazioni solo dopo l’analisi dei dati della settimana a cura di Simone Carozzo, il nostro Analista componente di quella equipe nazionale di studio statistico del fenomeno che fa da supporto a ipotesi non solo prettamente sanitarie che ci ha permessi di cercare di ragionare sui numeri del Covid con una base scientifica e che ci ha permesso di fornire prima un report giornaliero sui dati covid (che abbiamo assicurato per più di 6 mesi) e poi di proporvi un appuntamento settimanale (appunto questo secondo appuntamento alla quarta puntata) e che a breve vi spiegheremo ancora più dettagliatamente dopo l’intervista che già questa estate Vi chiariva alcuni punti essenziali sempre comunque riportati in ogni pubblicazione (riascolta, se vuoi, il video servizio cliccando qua). Questa settimana Carozzo ci dice:

Nell’ultima settimana, caratterizzata da nuovi e costanti aumenti della distribuzione dei Casi Covid, continua lo spostamento della distribuzione percentuale verso i soggetti in Isolamento Domiciliare dell’11%, diminuendo del 10% i Guariti, e dell’1% i Decessi; resta invariata la percentuale degli Ospedalizzati. L’indice di letalità attualmente è pari a 7.34%, continua la sua lenta discesa con un valore simile a quello di metà marzo, ma in quel caso era in crescita. Continua la salita del numero degli infetti con un incremento settimanale pari al 25% ed una media giornaliera del 3.22%, valore che nel mese di Marzo aveva una media giornaliera del 16.10%. Il rapporto tra ricoveri in rianimazione e ordinari si assesta al 9%, molto inferiore al periodo del lockdown quando era al 13%. L’incremento medio giornaliero settimanale dei ricoveri è pari a 7.79%, in crescita di circa il 2% rispetto alla media giornaliera delle settimane precedenti, ma la metà rispetto al periodo di Marzo. I decessi crescono in questa settimana con una percentuale giornaliera di 0.27%, maggiore rispetto alla media delle settimane precedenti quando era allo 0.09% ma decisamente minore del 22% rispetto ai giornalieri di Marzo. I Guariti crescono in questa settimana giornalmente dello 0.8% maggiore del 0.5% di inizio mese. Gli Isolati Domiciliari aumentano anche in questa settimana dello 0.7%, quasi del doppio rispetto alla media di incremento giornaliero delle prime due settimane del mese. Continuano ad aumentare il numero dei tamponi fatti, in questa settimana la media giornaliera è di 158000 maggiori rispetto ai 118000 delle prime due settimane di Ottobre, molto maggiore rispetto ai 31000 del periodo di lockdown. Cresce il tasso giornaliero di positività pari a 9.21% maggiore rispetto al 5.92% della media giornaliera dell’ultimo mese, ma nettamente minore del 21.61% giornaliero di Marzo. L’incremento dei casi giornalieri nella finestra del 15 giorni mostra una salita decisiva rispetto ai primi di Ottobre.

Aggiungiamo il bollettino regionale di ieri e l’ordinanza di chiusura degli spostamenti:

BOLLETTINO DELLA REGIONE CALABRIA DEL 24/10/2020

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 252.469 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 254.634 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 3.611 (+166 rispetto a ieri), quelle negative 248.858. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute. Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Cosenza: CASI ATTIVI 516 (31 in reparto; 3 in terapia intensiva, 482 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 614 (577 guariti, 37 deceduti).

– Catanzaro: CASI ATTIVI 194 (23 in reparto; 5 in terapia intensiva; 166 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 323 (289 guariti, 34 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 42 (42 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 149 (143 guariti, 6 deceduti) (guarda anche grafico Asp Crotone)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 28 (4 ricoverati ,24 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 122 (116 guariti, 6 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 840 (42 in reparto; 2 in terapia intensiva; 796 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 437 (416 guariti, 21 deceduti).

– Altra Regione o stato Estero: CASI ATTIVI 229 (229 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 117 (116 guariti, 1 deceduto). È compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione.

I ricoverati del setting fuori regione e dei migranti sono stati inseriti nelle colonne dei rispettivi reparti di degenza; tra i 23 ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro, 5 sono riferiti a persone non residenti.

Tra i 31 ricoverati presso l’AO di Cosenza tre sono non residenti; la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita tra i guariti del setting fuori regione.

I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza: 91, Catanzaro 10, Crotone 14, Vibo Valentia 2, Reggio Calabria 49.

Altra Regione o stato Estero 0. Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza su territorio regionale sono in totale 773.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile.

L’ordinanza di ieri, della chiusura del Filolao da parte del Sindaco Voce:

Con ordinanza sindacale a scopo precauzionale ed al fine di consentire interventi a salvaguardia della salute pubblica, su indicazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale, si è proceduto alla chiusura temporanea del Liceo Scientifico “Filolao” fino al 25 ottobre. Saranno posti in essere tutte le misure di salvaguardia dell’igiene pubblica, della salute pubblica e incolumità pubblica e privata, ivi compresi gli interventi di sanificazione dei locali del predetto Liceo La misura si è resa opportuna per la presenza di una persona, appartenente al corpo docente, risultata positiva alla ricerca molecolare del virus COVID-19. L’intervento è previsto dai relativi protocolli, la situazione è sotto controllo in stretta sinergia con l’Azienda Sanitaria Provinciale.

COVID-19, NUOVE NORME SUGLI SPOSTAMENTI IN VIGORE DALLA NOTTE APPENA PASSATA

Presidenza Regione Calabria – Catanzaro, 24/10/2020 Covid-19, nuove norme sugli spostamenti in vigore da stanotte Scatteranno da questa notte, a partire dalle ore 24, le nuove norme restrittive sugli spostamenti in tutto il territorio regionale calabrese. La disposizione è inserita nell’ordinanza n. 79, firmata ieri dal presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, e sottoscritta dal delegato del soggetto attuatore, Antonio Belcastro. Nel provvedimento, al punto 7, si specifica che «non sono consentiti spostamenti su tutto il territorio regionale, dalle ore 24 alle ore 5 del giorno successivo». L’ordinanza resterà in vigore fino al prossimo 13 novembre.