Quantcast

Belcastro chiede alle autorità di nominare i medici di medicina generale

"Siamo di fronte a una situazione ingestibile, considerando anche e soprattutto le criticità dovute all’emergenza da Covid19".

Più informazioni su

È con una lettera che il sindaco di Cotronei Nicola Belcastro chiede alle autorità sanitarie e politiche l’urgente attivazione delle procedure relative alla nomina dei medici di medicina generale sul proprio territorio. «Non ci sono medici addetti all’assistenza generale, tre sedi sono vacanti da tempo e alla fine del mese se ne libererà una quarta – scrive il primo cittadino -. Siamo di fronte a una situazione ingestibile, considerando anche e soprattutto le criticità dovute all’emergenza da Covid19. Sarebbe, dunque, opportuno – prosegue – che gli enti preposti adottino i necessari atti, urgenti e indifferibili, per la nomina dei professionisti in questione. Non possiamo ledere il diritto alla salute dei cittadini». Il sindaco Belcastro, sottolineando l’importanza di «tutelare e salvaguardare la salute della comunità e nella fattispecie dell’intero paese di Cotronei», inoltre aggiunge: «Posta l’assenza di quattro medici di medicina generale, rimarrebbero in servizio soltanto due professionisti di tale branca più un pediatra. Ciò risulta impensabilea fronte di una popolazione di circa 5.500 cittadini, a cui si somma la molteplicità di pazienti ricoverati nelle strutture sociali del territorio – se si vogliono effettivamente garantire i diritti costituzionali dei cittadini, in primis quello alla salute».
Destinatari della missiva sottoscritta da Nicola Belcastro sono, in particolare e tra gli altri, il direttore generale dell’Asp di Crotone Domenico Sperlì, il commissario della sanità calabrese Guido Longo, il dg del Dipartimento Tutela Salute della Regione Calabria Francesco Bevere e il prefetto di Crotone Maria Carolina Ippolito.

Più informazioni su