Sabato, 23 febbraio 2019 ore 02:00  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
CRONACA

LO STATO SCONFITTO, CARLO TANSI LASCIA LA PROCIV CALABRIA

La denuncia di Italia Nostra

LO-STATO-SCONFITTO-CARLO-TANSI-LASCIA-LA-PROCIV-CALABRIA
Domenica 03 Febbraio 2019 - 11:11

riceviamo e pubblichiamo:

«Apprendiamo che Carlo Tansi, già capo della Protezione Civile calabrese, è stato costretto a lasciare il proprio incarico», dichiara Mariarita Signorini, presidente nazionale di Italia Nostra.  «Nonostante i numerosi attestati di stima e merito ottenuti nel corso dei suoi anni di servizio, a causa dell’isolamento e del clima sfavorevole in cui è stato costretto a lavorare, Tansi ha ritenuto più opportuno tornare al CNR. È un fatto gravissimo: la conferma che in Calabria lo Stato non riesce a stabilire i minimi requisiti di legalità, trasparenza ed efficienza che potrebbero aiutare a risollevare questa regione martoriata dal malgoverno e dalle clientele. Non è bastata la solidarietà dei vertici della Stato, dei media nazionali e anche della nostra associazione, costantemente accanto a Tansi, per sconfiggere i tristemente famosi "stregoni del cerchio nero». Il dottor Carlo Tansi è vincitore del Premio Nazionale Zanotti Bianco 2017, nonché Socio Onorario nazionale di Italia Nostra.

«Auspichiamo che, in un futuro non lontano, la Calabria possa contare sulla guida di uomini e donne unicamente interessati al Bene di tutti», chiosa dalla Calabria Teresa Liguori, Presidente della Sezione di Crotone e Vice Presidente Nazionale di Italia Nostra, nonché stimatrice e amica di Tansi. «Dipenderà anche dalle scelte, responsabili ed accorte, dei cittadini. Italia Nostra non arretrerà di un metro, resta in prima linea nella lotta per la legalità».

Carlo Tansi ha ricordato il suo operato di tre anni nella Prociv, gestita in modo clientelare da 30 anni, con aggravio di spese per le finanze calabresi. Oltre alla bonifica finanziaria,  ha rinnovato le strutture della Prociv, rendendole efficienti, moderne e funzionali, tanto da meritare il plauso del capo nazionale Prociv, Angelo Borrelli, che ha detto che il modello Tansi andrebbe preso come esempio di gestione positiva. Dopo tanta fatica, lotta e denunce del malaffare, il geologo ha deciso di rinunciare alla candidatura alla Prociv perché non ritiene più sopportabile il clima di odio, di sospetto fomentato da certa politica corrotta, che dalla gestione Tansi vedeva smascherati i propri opachi affari e le clientele inconfessate.

Nel ringraziarlo per l'impegno profuso in modo così generoso ed  innovativo nella Prociv Calabria, Italia Nostra augura al socio onorario nazionale Carlo Tansi buon lavoro al CNR, dove le sue competenze di geologo potranno difendere più efficacemente il territorio calabrese, così fragile e dissestato.‎

Mariarita Signorini

Presidente Nazionale Italia Nostra

Teresa Liguori

Vice Presidente Nazionale Italia Nostra



public/img/fotogallery/galleria201902039282200_0.jpg


ULTIMISSIME