Quantcast

Modesto: “sconfitta difficile da raccontare; dobbiamo invertire la rotta subito”

Il tecnico del Crotone al termine della sconfitta di Cosenza: “I ragazzi oggi hanno fatto una buona prestazione rispetto alla gara contro il Lecce, ma non basta”

Un solo punto in tre gare; mesto bottino raccolto dal Crotone in poco più di sette giorni contro Brescia, Lecce e Cosenza. Un punto che relega gli squali momentaneamente al 17° posto in attesa di sapere cosa faranno Alessandria e Vicenza, impegnate Domenica rispettivamente contro Perugia e Cremonese. Una sconfitta, quella contro il Cosenza, che brucia, perché guardando le statistiche, molto meglio è stata la prestazione degli uomini di Modesto nei 90 minuti, rispetto a quella espressa dai lupi, anche se mai troppo pericolosi. Eppure la punizione di Carraro al 77’ minuto ha reso vani gli sforzi dei pitagorici.

Una sconfitta difficile da raccontare e figlia di un episodio – ha detto a fine gara Francesco Modesto – dopo un buon primo tempo, c’erano tutti i presupposti per fare gol ed invece ci troviamo a doverci leccare le ferite. I ragazzi oggi hanno fatto una buona prestazione rispetto a Lecce, non abbiamo rischiato nulla se non sulla punizione, ma questo non basta. Non basta una buona prestazione, bisogna essere più cattivi.

Cresce, almeno come prestazione in campo, il Crotone rispetto alla brutta gara dello Scida contro il Lecce, ma ancora non basta. Il tecnico ha sottolineato come serva ancora di più lavorare sulla cattiveria e sulla testa, per cacciare fuori quella “rabbia che una sconfitta del genere deve risvegliare”. Chiamata dunque alla reazione tutta la squadra già da lunedì per recuperare le forze fisiche e psicologiche, messe a dura prova dopo una sconfitta difficile da pronosticare per quanto visto fino alla punizione.

È normale che siamo tutti arrabbiati, ma dobbiamo invertire la rotta subito. Ci siamo infilati in un brutto periodo, ma dobbiamo ripartire con testa giusta; dobbiamo trovare la cattiveria che manca.

Serve che il Crotone ritrovi la strada del gol. Dopo i due gol a Brescia, il meccanismo d’attacco si è inceppato, non producendo nulla negli ultimi 180 minuti giocati. Ci sarà però, questa volta, il tempo di recuperare le energie e lavorare in vista della gara di sabato prossimo in casa contro l’Ascoli.
In ultimo: la società ha fatto sapere che Sala, entrato al 60’ ed uscito prima del fischio finale, ha rimediato una distorsione alla caviglia destra e nei prossimi giorni sarà sottoposto ad esami strumentali.