Quantcast

Torna a Crotone la Festa dei Popoli

Doppio appuntamento che avrà come comune denominatore della manifestazione l’arte.

Torna a Crotone, dopo un anno di stop a causa dell’Emergenza Sanitaria, il consueto appuntamento della Festa dei Popoli, arrivato alla sua quattordicesima edizione. A promuovere l’iniziativa, i Progetti SAI, Sistema d’Accoglienza e Integrazione della Provincia di Crotone e del Comune di Crotone, insieme agli Enti gestori (Cooperativa Agorà Kroton, Cooperativa Baobab, Cooperativa Kroton Community, l’Associazione Prociv Arci Isola di Capo Rizzuto) e ai rappresentanti dei principali popoli residenti sul territori, quali Bangladesh, Pakistan, Romania, Marocco, Curdistan e Sri Lanka.
Quest’anno il comune denominatore della manifestazione sarà l’arte con l’obiettivo di prevaricare confini e barriere, attraverso un linguaggio unico, per veicolare valori e riuscire in quel nobile scopo che è quello di costruire una società multietnica.
Verso un noi sempre più grande, per ricordare a tutti che siamo sulla stessa barca e siamo chiamati a impegnarci perché non ci siano più muri che ci separano, non ci siano più gli altri, ma solo un noi, grande come l’intera umanità.
Domenica, 12 Dicembre alle ore 17:30 in Via Vittorio Veneto i popoli si racconteranno con canzoni, immagini e parole; sarà un’esperienza di incontro, scambio interculturale, condivisione, tanta allegria e bella musica, per vivere la diversità culturale come un’opportunità di arricchimento reciproco e una possibilità di convivenza pacifica.
Sempre, domenica alle ore 20:30, in Piazza Lea Garofalo, si esibirà L’Orchestra di Piazza Vittorio, un’orchestra multietnica nata nel 2002, che rappresenta una realtà unica che trova la sua ragion d’essere nella commistione dei linguaggi testuali e musicali, nella ferma consapevolezza che mischiare culture produca bellezza. Una scommessa che cerca di tenere assieme continenti diversi, con le loro culture, i loro suoni e la loro storia, e proprio in questo sforzo trova il suo momento di maggiore attualità.

Concludiamo, Venerdì 17 Dicembre, nell’auditorium dell’Istituto Pertini con gli operatori e i beneficiari  dei progetti SAI, che incontreranno gli studenti dei vari Istituti Scolastici, per ricordarci che sono più i punti di unione che le differenze, e che se ogni incontro nasce per scoperta e scambio, si riesce nel processo di interazione e di arricchimento reciproco. La Festa dei Popoli è il frutto di un percorso di condivisione portato avanti nel corso degli anni, grazie alla sinergia tra Enti Locali Provincia di Crotone, Comune di Crotone e il Terzo Settore: momento privilegiato durante il quale abbattere le barriere ideologiche e mettere in discussione i luoghi comuni. La Festa dei popoli nasce per essere un evento aperto alla cittadinanza, occasione d’integrazione e conoscenza reciproca che porta ad un arricchimento culturale per tutta la comunità, e, rappresenta un momento di abbraccio simbolico tra la città di Crotone e le varie comunità di stranieri che vivono il nostro territorio.

picture