Quantcast

Carvelli: è giusto che i cittadini sappiano che si lavora per il loro interesse

"Abbiamo ritenuto tra varie proposte, inizialmente avanzate, di scartare quei progetti che non avrebbero consentito l’attribuzione di punteggi elevati".

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Ignoravo che un assessore comunale, prima di informare la cittadinanza di un progetto che riguarda la sicurezza dei cittadini e la modernizzazione di un sistema sclerotizzato di viabilità, debba chiedere permesso ai consiglieri di minoranza. Per inciso, così informo preventivamente anche i consiglieri, per ogni bando pubblico al quale finora abbiamo partecipato siamo risultati sempre aggiudicatari di finanziamenti. Nel ringraziare i consiglieri comunali per avermi dettato la linea comunicazionale e, giusto per informarli ulteriormente visto che nella loro esposizione si fermano a pochi assunti, la partecipazione ad un bando pubblico richiede studio e programmazione. Nel caso specifico abbiamo valutato tutte le situazioni critiche che i percorsi stradali in oggetto presentano con il grado di incidentalità registrata negli anni, alcuni dei quali gravissimi e luttuosi. Abbiamo ritenuto tra varie proposte, inizialmente avanzate, di scartare quei progetti che non avrebbero consentito l’attribuzione di punteggi elevati. È doveroso, a questo punto sottolineare, che grazie alla qualità della proposta progettuale, siamo riusciti a classificarci sesti e rientrare nella ripartizione dei fondi spettanti ai Comuni. È giusto che i cittadini sappiano che si lavora per il loro interesse e senza malcelate “enfasi” né becere propagande di consensi, ma per la loro sicurezza, per la vivibilità di questa nostra città con buona pace di chi liquida con poche righe l’impegno costante di chi ha questa esclusiva visione.

 L’assessore ai Lavori Pubblici
Ing. Ugo Carvelli

Più informazioni su