Quantcast

L’I.C. “Casopero” di Ciro’ Marina sempre più green con il progetto nazionale “Un albero per il futuro” foto

L’IC “G.T.Casopero” è tra gli oltre mille Istituti che partecipano al progetto triennale “Un albero per il futuro”, progetto nazionale di educazione ambientale dei carabinieri della Biodiversità in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare.

Più informazioni su

L’IC “G.T.Casopero” è tra gli oltre mille Istituti che partecipano al progetto triennale “Un albero per il futuro”, progetto nazionale di educazione ambientale dei carabinieri della Biodiversità in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare.  Il DS, prof.ssa Graziella Spinali, da sempre sensibile alla tematica ambientale e ai valori della legalità, ha dimostrato da subito ampio interesse ed entusiasmo per l’iniziativa che coinvolgere attivamente i più giovani in un percorso reale di consapevolezza. I carabinieri della Biodiversità di Catanzaro hanno fatto tappa giorno 3 c.m. nei due plessi della scuola Primaria “Butera” e “Wojtyla” e giorno 10 c.m. nella Scuola sec. di 1 grado “Casopero”. Hanno coinvolto gli alunni con esempi concreti riguardo al ruolo che ognuno ha per la salvaguardia e la tutela della natura e del territorio, hanno, poi, spiegato che anche le piante emettono un loro suono, facendolo sentire ai ragazzi. L’esperto botanico ha spiegato le caratteristiche delle piante selezionate (18 nei due plessi della scuola Primaria e 74 nella scuola Secondaria di 1 grado) in base all’area geografica e fitoclimatica che poi sono state messe a dimora nel giardino delle scuole dagli alunni, per migliorare la qualità ambientale e a creare il “Grande bosco diffuso”. I carabinieri hanno sottolineato che ogni pianta, dotata di uno speciale cartellino, viene georeferenziata, in modo tale che sul sito dedicato al progetto (www.unalberoperilfuturo.it) i ragazzi possano seguire a distanza l’andamento e l’espansione del nuovo bosco e apprezzare il progressivo risparmio di CO2. Il progetto “Un albero per il futuro” è arricchito da un grande protagonista: “l’albero di Falcone”. Si tratta di una pianta di ficus macrophylla columnaris che cresce davanti alla dimora che fu del Giudice Giovanni Falcone a Palermo. Un piccolo albero di Falcone è stato richiesto anche dal nostro Istituto a testimonianza dell’impegno degli studenti per la giustizia e la tutela ambientale.               L’iniziativa è stata particolarmente apprezzata dagli alunni, che hanno dimostrato ampio interesse ed entusiasmo per un progetto che intende coinvolgere attivamente i più giovani in un percorso finalizzato a difendere l’idea di legalità e collaborare attivamente alla tutela dell’ambiente. “Un altro tassello si aggiunge alla progettualità verticale per tutti gli ordini di scuola in modo armonico e consequenziale al progetto educativo pensato  ed attuato per tutti gli alunni dell’ Istituto”, afferma il Dirigente, “nell’ottica di una crescita armonica dei cittadini in un’ottica g-locale e condivisa”.

Più informazioni su