Quantcast

Traffico su Via Nazioni Unite: è emergenza

"Nervi a fior di pelle, gente esterrefatta, ma la cosa che più ci ha lasciato sgomenti è aver assistito e visionato con i nostri occhi un’ambulanza a sirene spiegate bloccata nel traffico".

Riceviamo e Pubblichiamo:

Ancora una volta, nostro malgrado, ci tocca intervenire su una problematica, quella del traffico sulla via Nazioni Unite, che nella mattinata di ieri ha raggiunto un livello di “emergenza sulla sicurezza” non più trascurabile.
“Si, vera emergenza sulla sicurezza poiché siamo stati testimoni in prima persona di ambulanze a sirene spiegate bloccate nel traffico all’altezza della rotonda del Palakrò. Nonostante i nostri molteplici sforzi, ad indicare percorsi alternativi e soluzioni idonee, tutte le promesse fatte sono state puntualmente disattese. La settimana scorsa, infatti, per lo stesso problema avuto sulla corsia opposta e dopo una nostra puntuale lamentela, siamo stati convocati con urgenza proprio nell’ufficio dall’assessore alla viabilità, dove si erano discusse e convenute alcune azioni da intraprendere da parte dell’ente nell’immediatezza e con l’impegno dello stesso assessore a provvedere personalmente affinché tutto andasse per il verso giusto. Fra le cose suggerite un percorso alternativo, l’inizio dei lavori, da parte dell’impresa, dopo le ore 9 e una pattuglia di vigili urbani a regolamentare il deflusso del traffico. Di tutto questo, ovviamente, non vi è stata traccia, con il grave disagio avuto dai residenti che per raggiungere la loro destinazione hanno impiegato oltre due ore.

Nervi a fior di pelle, gente esterrefatta, ma la cosa che più ci ha lasciato sgomenti è aver assistito e visionato con i nostri occhi un’ambulanza a sirene spiegate bloccata nel traffico. Ci rendiamo conto che non si tratta solo di un problema politico e sappiamo che la mancanza di programmazione tecnica è complice di questo grave disagio, ma denunciamo con forza ed autorevolezza che non vi siano le condizioni minime, fino a quando non si trovi un percorso alternativo salvo che questi lavori vengano eseguiti nelle ore notturne. Trovare le soluzioni, sicuramente, non spetta ai cittadini e nonostante la nostra buona volontà a collaborare, che evidentemente è stata valutata inefficiente, ad oggi ci sentiamo presi in giro. Chiediamo al sig. Sindaco di intervenire in qualità e con somma urgenza per individuare un percorso alternativo che garantisca ai residenti la fruibilità in piena sicurezza, evitando il reiterare di una situazione che è diventata inaccettabile ed in mancanza di questo che i lavori si svolgano nelle ore notturne, oltre ad istituire un tavolo permanente che si faccia promotore della soluzione di tutte le problematiche del nostro popoloso quartiere.