Quantcast

Contrade Nord di Crotone: degrado ignorato

Fenomeno dell'abbandono di rifiuti; Macrì: "Questi atti di inciviltà potrebbero essere evitati adoperando una soluzione già usata: le fototrappole".

Riceviamo e Pubblichiamo:

Il preoccupante fenomeno dell’abbandono di rifiuti di ogni genere, anche pericolosi, preoccupa e non poco, chi come me vive ancora nelle contrade nord di Crotone. Un fenomeno denunciato molto spesso e come denuncia rimasto inascoltato così come tutti quelli lanciati in passato. Gli abitanti delle contrade Nord, ogni giorno, vivono indignitosamente con problemi che nel mondo contemporaneo non dovrebbero esistere, problemi che vanno assolutamente risolti. Una delle piaghe che affligge queste contrade, è appunto il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti, in molte zone, in particolare Via dei lillà e Via dei melograni, che, a quanto pare, sono ormai viste come punto di raccolta rifiuti.
Frigoriferi, divani, mobili di diverso impiego sono depositati all’entrata di queste vie che hanno la sfortuna di essere di passaggio sulle rispettive SS106/107 e quindi meta di paesani derivanti da città vicine. Costretti alla raccolta differenziata nei loro paesi di appartenenza costoro pensano bene di venire a smaltire (di notte) indisturbati i loro rifiuti in queste aree creando altro disagio a quello già presente. Testimone la discarica creatasi sotto il ponte tra la chiesa di Margherita e Via dei lillà (Video), strada che non può più essere percorsa dai proprietari terrieri per raggiungere le proprie coltivazioni appunto per il degrado raggiunto e ignorato completamente. Questi atti di inciviltà potrebbero essere evitati adoperando una soluzione già usata in altre realtà, sicuramente più efficienti della nostra, sarebbero: le FOTO TRAPPOLE. Con l’ausilio di questi dispositivi, sapientemente posizionati, questo fenomeno potrebbe diminuire o completamente sparire e gli incivili sanzionati a dovere. Questo è solo un problema e il mio un suggerimento per la soluzione di uno dei tanti disagi di questi quartieri, che evidenzio in qualità di referente delle Contrade Nord.  Io posso solo segnalare e proporre soluzioni, ma di fatto chi dovrebbe ascoltare, leggere e agire purtroppo, semplicemente, non lo fa. Intanto noi siamo ancora qui, immersi nella spazzatura spesso non nostra, con un sistema fognario degradante, con pali della luce in legno che precipitano con uno spintone e strade che cadono a pezzi.

Loriana L. Macrì
REFERENTE CONTRADE NORD CROTONE FRATELLI D’ITALIA CROTONE