Quantcast

Spareggio da fondo classifica

Solo una vittoria per entrambe le squadre fino ad ora in campionato. Marino: “diminuire la percentuale di errori”; Brocchi: “Sarà una partita difficile”.

La crisi nera che avvolge il Crotone da inizio stagione, sembra ben lungi dal finire. I pitagorici a Perugia, hanno subito la settima sconfitta stagionale su 13 incontri disputati. Della partita del Curi i rossoblù possono salvare poco e l’effetto Marino sembra non aver ancora fatto la differenza. La squadra lavora molto, ma continua ad essere altalenante nelle prestazioni in campo, mentre la formula giusta per uscire dai bassifondi della classifica sembra non essere stata ancora trovata. Il Crotone subisce tanti gol (24), spesso e volentieri anche per distrazione ed il suo attaccante migliore, Mulattieri, è a secco da sei turni. Ma se c’è una squadra che con il Crotone condivide un brutto momento questa è sicuramente il Vicenza. Contro il Brescia è arrivata l’undicesima sconfitta stagionale. La sfida, in piena zona retrocessione contro il Crotone potrebbe essere l’occasione di provare a dare una scossa a questa stagione non particolarmente brillante. Entrambe le squadre hanno vinto solamente una partita in questo campionato e nelle ultime cinque uscite hanno guadagnato solamente un punto a testa.

Marino

Il tecnico degli squali al termine della rifinitura di questa mattina ha parlato in conferenza stampa: “Con questa situazione è normale che la palla pesi un po’ di più, ma dobbiamo evitare ciò che è successo nell’ultima partita e cioè il fatto che non ci sia stata reazione. Domani abbiamo l’opportunità di riscattarci dopo il secondo tempo di Perugia: dobbiamo passare all’atto pratico. Il Vicenza nell’ultima partita ha giocato bene colpendo tre pali e se pensiamo che sia facile commettiamo un errore, dobbiamo prepararla bene e dobbiamo diminuire la percentuale di errori che sono pochissimi, ma veniamo colpiti sempre al minimo sbaglio”.

Brocchi

Diverse le assenze per l’allenatore del Vicenza che dovrà fare a meno degli infortunati Cappelletti, Cester, Confente, Crecco, Lanzafame e Pasini. A centrocampo torna invece a disposizione Dalmonte. “È uno spareggio sicuro, per la posizione in classifica è così, i punti sono pochi, né meritavamo di più ma ad oggi è così. Sarà una partita difficile, mi aspetto un Crotone aggressivo, spero che i miei ragazzi siano concentrati capendo l’importanza della gara”.

La Gara

A dirigere l’incontro sarà Antonio Giua della sezione di Olbia con gli assistenti Colarossi e Di Giacinto; quarto uomo Gemelli e addetti al VAR: Nasca e Rossi. Il fischietto sardo ha 3 precedenti con i rossoblù (2vittorie contro Spezia e Venezia ed una sconfitta contro il Benevento).