Quantcast

Il Presidente della Provincia ha incontrato Eni Rewind foto

Ferrari: "La Provincia di Crotone intende principalmente tutelare gli interessi del territorio"

Più informazioni su

Verifica dello stato degli interventi ambientali nel sito di Crotone e focus sulle principali criticità, sono stati al centro dell’incontro tenutosi parte in presenza e parte in video conferenza, che si è svolto nel pomeriggio di lunedì 7 marzo 2022 nella Sala Giunta della Provincia. All’incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia Sergio Ferrari, il consigliere con delega alla Bonifica ed all’Ambiente Fabio Manica, il dirigente provinciale ing. Francesco Benincasa e per Eni Rewind il responsabile Ingegneria e Bonifiche Ambientali Francesco Misuraca, il responsabile per Calabria e Sicilia Carlo Montella e la responsabile Relazioni istituzionali Enrica Barbaresi.
Un incontro che è stato utile per fare il punto sullo stato degli interventi e che ha confermato la reciproca volontà di interloquire, di confrontarsi e di verificare insieme le soluzioni da adottare per superare le criticità.
La volontà espressa al termine dell’incontro, sia dal Presidente Ferrari che dai rappresentanti della società ambientale di Eni è stata quella di intraprendere un percorso che abbia nella concertazione il punto di forza, per evitare ulteriori stalli nella fase di realizzazione del POB Fase 2 secondo quanto disposto dal Decreto ministeriale.

La Provincia di Crotone – ha sottolineato il presidente Ferrari – intende principalmente tutelare gli interessi del territorio e per farlo non si può prescindere dal confronto e dal dialogo con Eni Rewind, improntati al reciproco ascolto e alla fattiva collaborazione, che passano necessariamente attraverso un continuo, costante e attento monitoraggio dei processi già in corso e di quelli che dovranno essere avviati e attuati. A seguito delle necessarie attività di studio e approfondimento da parte dell’Amministrazione Provinciale e dell’opportuno confronto con la Regione Calabria ed Arpacal, seguiranno altri incontri.”

 

Più informazioni su