Quantcast

Bandiere blu, il plauso dell’Ente camerale ai tre comuni individuati

Pugliese: "Ai tre comuni va il plauso della Camera di commercio di Crotone poiché il riconoscimento attesta che la direzione intrapresa è corretta".

“In occasione della trentaseiesima edizione dell’assegnazione delle Bandiere Blu da parte della ong danese Fee (Foundation for Environmental Education) ai comuni rivieraschi e agli approdi turistici che si distinguono per qualità delle acque e dei servizi la provincia di Crotone fa il pieno con 3 comuni premiati, seconda dopo la provincia di Cosenza per numero di comuni in valore assoluto premiati – è il commento del Commissario straordinario della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese – In particolare Cirò Marina conferma un risultato ‘storico’ se consideriamo che giunge quest’anno alla ventiduesima bandiera blu e che pertanto può fregiarsi di essere uno tra i primi comuni d’Italia ad ottenere il riconoscimento; anche Melissa replica il successo già ottenuto in precedenza, compiendo il giro di boa del decennio di bandiera blu. A questi comuni si aggiunge quest’anno anche Isola di Capo Rizzuto, con grande gioia e soddisfazione per l’importanza che tale comune riveste nel turismo balneare del nostro territorio grazie alla presenza di numerose località incontaminate”.

“Ai tre comuni va il plauso della Camera di commercio di Crotone poiché il riconoscimento attesta che la direzione intrapresa è corretta – conclude il Commissario straordinario Alfio Pugliese – Questo ennesimo risultato avalla il principio secondo il quale la provincia di Crotone deve puntare sul turismo in maniera seria e qualificata con scelte strategiche coerenti e sinergiche. Con le nostre spiagge dalle molteplici sfumature, i nostri borghi tradizionali, le peculiarità geologiche uniche del nostro territorio, le eccellenze produttive agroalimentari ed artigianali, abbiamo tutte le caratteristiche per poter emergere nel panorama dell’offerta turistica nazionale ed internazionale, occorre però fare squadra a livello istituzionale e collaborare con i privati per innalzare la qualità dei servizi offerti nonché creare le condizioni di contesto per un soggiorno turistico pregevole. La Camera di commercio sta operando molto su queste tematiche anche nell’ambito delle progettualità condivise a livello di sistema camerale regionale e siamo certi che siamo sulla giusta strada per vedere i dati sui flussi turistici migliorare sensibilmente”.