Quantcast

La replica del Sindaco ai rappresentanti del centro destra

"Al di là di questa considerazione, se a loro sono occorse una trentina di righe per censurare la nostra attività amministrativa, a noi non basterebbe un romanzo per descrivere le cose che abbiamo fatto".

Più informazioni su

Ho letto con attenzione il comunicato degli esponenti del centro destra cittadino e provinciale. Innanzitutto mi fa piacere, leggendo i firmatari, che lo stesso è sottoscritto da persone che tra loro non si parlavano da tempo anzi, in pubblico e privato, si lanciavano strali in continuazione. Evidentemente una possibile scalata alla poltrona ha rinvigorito gli animi. Al di là di questa considerazione, se a loro sono occorse una trentina di righe per censurare la nostra attività amministrativa, a noi non basterebbe un romanzo per descrivere le cose che abbiamo fatto. Ma non è su questo che voglio rispondere ma nei fatti ed entro, invece, nel dettaglio. Antica Kroton: da scatola vuota a progetti completi presentati alla Regione e concordati, guarda caso, con un governo di centro destra regionale, segno che questa amministrazione, nell’interesse della comunità cittadina, dialoga con chiunque è disposto a farlo. Abbiamo presentato progetti per oltre duecento milioni di euro per i CIS con il solo obiettivo di portare sviluppo in città. Abbiamo ridato dignità a tanti percettori di reddito di cittadinanza che oggi svolgono servizio a favore della comunità cittadina. Abbiamo rafforzato una asfittica macchina amministrativa, riorganizzandola per restare al passo con le sfide che attendono la città. Un solo esempio: abbiamo assunto vigili urbani dopo oltre trent’anni. Un lungo elenco che va dal rispondere alle esigenze di bisogno delle fasce più deboli, a mettere a posto i conti del comune, a dare un giusto indirizzo alla gestione degli impianti sportivi, a portare sotto servizi dove non c’erano, ad effettuare interventi infrastrutturali per la sicurezza del territorio, gli interventi in materia di protezione civile, la gestione di un periodo tra i più difficili della storia cittadina per l’emergenza sanitaria,  a ridare, attraverso la cultura, una identità perduta a questa nostra città

E potrei continuare, punto per punto. Mi fermo. D’altronde la situazione che abbiamo trovato al nostro insediamento è stata più volte evidenziata e sviscerata. E quando parlo di situazione mi riferisco non solo alla macchina amministrativa ma alla città nel suo insieme. E’ come spingere una macchina senza benzina in salita. Quando parlano di figuracce da parte nostra, dovrei evidenziare forse quelle da loro commesse, palesi ed evidenti, che vanno da marchiani errori amministrativi a vicende giudiziarie? Non lo faccio per questioni di stile. Una cosa voglio aggiungere sulle considerazioni finali del comunicato degli esponenti di centro destra che suonano quasi come un avvertimento a consiglieri comunali in carica. Se questo è un linguaggio politico allora io ne parlo un altro. E parlo il linguaggio del sindaco che ha attenzione ed interesse esclusivamente per il territorio. Ciascuno è libero di determinarsi, è vero, ma lo deve fare senza la cappa dello spauracchio di ritorsioni politiche.

Il sindaco
Vincenzo Voce

Più informazioni su