Quantcast

Rifiuti in città, “serve un tavolo tecnico” foto

Il Consigliere Pedace scrive al Sindaco e ad Akrea: "Non si può più pensare di lasciare queste società in perenne emergenza".

Più informazioni su

La città tutta è invasa da ingombranti ed in alcuni punti è veramente desolante vedere ammassi di rifiuti che non ci qualificano in nessun modo. Purtroppo, la città di Crotone, nel complesso mondo dei rifiuti, vive anche il dramma degli ingombranti.
Isole ecologiche posizionate in posti ormai superati per la presenza di agglomerati urbani numerosi e per la presenza di edifici scolastici, che non risultano sufficienti ad accogliere un volume cosi grande di rifiuti.
I marciapiedi, in alcune zone, sono sommersi dai rifiuti e ingombranti, che diventano intralcio per i pedoni e ricettacolo di roditori, quest’ultimi evidenziano un problema Igienico Sanitario.
Si registrano ritardi nel rinnovo dei contratti, per poter conferire i rifiuti alle piattaforme. Per tutto quanto sopra, si chiede un intervento urgente e di bonifica sanitaria oltre che la raccolta di tutti gli ingombranti.
Akrea, con le sue professionalità e le maestranze tutte, saprà ancora una volta dare dimostrazione di attaccamento alla città nell’attesa di trovare la giusta è corretta dimensione per la partecipata vista la volontà della Regione Calabria di realizzare una società unica per servizi quali acqua, rifiuti ed energia. Non si può più pensare di lasciare queste società in perenne emergenza. La questione va affrontata in modo serio ed in linea con quanto previsto dal Presidente Occhiuto per evitare di arrivare tardi ed impreparati alle nuove opportunità offerte dal Governo Regionale.
Un tavolo tecnico con tutti gli attori qualificati del settore appare una soluzione pratica per predisporsi alle nuove sfide che il territorio dovrà affrontare.

Più informazioni su