Quantcast

Signor Sindaco avete mortificato noi cittadini e mi creda non è una bella cosa

Un cittadino crotonese scrive al sindaco Voce, invitandolo ad una chiara riflessione.

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo:

Mi perdonerete se scrivo, ma voglio spendere due parole sull’attuale situazione politica che stagna a Crotone. L’illustre sindaco, dopo l’ennesima debacle alle elezioni provinciali ha accusato, a mio modesto parere, meschinamente alcuni suoi consiglieri colpevoli di avergli voltato le spalle. Signor sindaco ma lei si è mai posto il perché questi consiglieri abbiano deciso di non seguirla più? Ha forse mancato in qualcosa? Si è mai fermato ad ascoltare una loro idea, iniziativa a favore della città? Oppure non le è mai importato nulla dei consiglieri? Le ricordo che se lei è sindaco è anche grazie a questi uomini e queste donne che ci hanno messo la faccia e hanno deciso di abbracciare un progetto politico che purtroppo, mi consentirà, sin dal primo giorno ha deluso.
I suoi accoliti parlano di un’amministrazione fatta di competenza, meritocrazia, equità, legalità ma io fino ad ora non ho visto tutto ciò. Sarò forse cieco io? O se mai avete voi il prosciutto davanti agli occhi?
E mai possibile che in un anno di amministrazione non sia stato fatto partire neanche un concorso per i cittadini crotonesi e che siano stati assunti solo persone di altri comuni? E’ questo il rispetto che questa amministrazione ha nei confronti di noi cittadini? Dove è la legalità? La meritocrazia e l’equità? Sarebbe il caso di dire come Totò: Ma mi faccia il piacere.
Lo sa signor sindaco che ci sono padri di famiglia senza lavoro e che non possono neanche acquistare un regalo di Natale per i propri figli?
Con quale coraggio lei va a dormire la sera? Con quale coraggio lei si guarda allo specchio?
E cosa dire poi dello sperpero di denaro che i suoi consiglieri hanno fatto per organizzare il programma natalizio con attività, perdonerete la franchezza, demenziali. Pensare ad un cinema all’aperto per bambini in pieno inverno può essere frutto solo di una mente demenziale, soprattutto poi se ciò costa ben 12mila euro che sarebbero potuti essere investiti in modo del tutto differente, ad esempio riqualificando alcuni quartieri della città che si trovano in condizioni pietose.
Ma lei forse non lo sa, in quanto è troppo impegnato ad accrescere il suo egocentrismo e a scaldare la poltrona.
Si faccia un giro, mi creda e potrà constatare con i suoi occhi che ci sono bambini che non hanno spazi adatti per poter giocare ma forse questo non è importante, tanto c’è il cinema all’aperto, dico bene?
In tutta sincerità signor sindaco io l’ho sostenuta e votata e ora con la stessa vi dico di andarvene a casa, se volete bene alla vostra gente, andatevene via perché avete mortificato una città, avete mortificato noi cittadini e mi creda non è una bella cosa.

Fabio Boni

Più informazioni su