Quantcast

Le parole di Modesto e Sottil alla vigilia di campionato

I due tecnici pronti alla gara dello Scida.

Più informazioni su

Venerdì di vigilia per gli uomini di Modesto, che domani alle 14.00 affronteranno l’Ascoli di Sottil. Difronte due squadre che cercheranno di portare il risultato a casa (i numeri della gara). Il tecnico degli squali questa mattina ha risposto alle domande dei giornalisti, iniziando ad analizzare le ultime due gare disputate dai suoi. Quella contro il Lecce e quella di Cosenza, ha spiegato il mister, sono state due partite “totalmente diverse”. Ed effettivamente il Crotone visto al San Vito non è stato lo stesso arrendevole, asfaltato dai giallorossi allo Scida. È chiaro dunque che c’è bisogno di ripartire dall’ultima partita disputata, ma cercando di fare meglio.  Modesto ha dichiarato di voler vedere una squadra molto più aggressiva in entrambe le fasi e non solo in quella difensiva: “dovremmo essere convinti dei mezzi che abbiamo”. La squadra conosce bene il moneto critico che sta attraversando, ha spiegato l’allenatore: “è normale che tutti lo vogliamo cambiare. Ognuno di noi pensa alla vittoria, in qualsiasi gara si scende per vincere; ma solo noi possiamo avere ragione del nostro destino. Se però fino ad ora non abbiamo vinto è perché ci manca ancora qualcosina per arrivare alla vittoria”. Modesto, che è apparso non solo a parole, molto fiducioso per la gara dello Scida, sa che ad attendere lui e i suoi ragazzi ci sarà un Ascoli arrabbiato per l’ultima sconfitta rimediata: “è una squadra fisica che gioca veloce in avanti e con un allenatore ben preparato. Sarà un Ascoli tosto e noi dovremmo esserlo altrettanto”.
Sponda bianconera, Sottil e i suoi hanno archiviato la sconfitta col Brescia: “è stata un’ottima settimana di lavoro da parte dei miei ragazzi. A loro ho detto di mettere in campo quello che è il nostro modus operandi, si deve saper leggere meglio quelli che sono i vari momenti del match, ma ho sfruttato la settimana anche per rimettere a posto qualcuno” ha dichiarato il tecnico dei marchigiani. Sulla rosa, i bianconeri ritrovano Saric, ma perdono per squalifica Buchel, che si somma all’assenza di Avlonitis. “Il Crotone è una squadra retrocessa dalla A, ben allenata e con ottimi calciatori – ha sottolineato Sottil – Arriveremo in un ambiente caldo, ma dobbiamo pensare a quello che dobbiamo fare noi“.

 

Più informazioni su